L'Articolo

Ldovic Giuly

Calcio / Roma. Arriva Giuly dal Barcellona

17-07-2007

ROMA. Ldovic Giuly, trentuno anni esterno alto che voleva Spalletti arrivato dal Barcellona, è un giocatore della Roma.
L'ufficialità è stata data in serata dopo la giornata passata tra visite mediche, firma sul contratto e arrivo a Trigoria. La rosa si sta componendo come vuole il tecnico, con un cambio per tutti i ruoli, acquisti mirati senza pensare al grande nome.
Questo vuole Spalletti per migliorare la sua Roma, al terzo anno in giallorosso. È stata questa la giornata del francese che è sbarcato lunedì in tarda serata nella capitale, dove è arrivato con un volo privato atterrato a Ciampino. Ieri è stato portato a Villa Stuart, clinica di fiducia del club giallorosso, dove è stato sottoposto alle visite mediche di rito. Lì ha conosciuto il primo dei suoi nuovi compagni, David Pizarro, tornato ieri sera dalle vacanze con un giorno in più di permesso rispetto agli altri. Poi a Villa Pacelli per la firma. Lì si è tenuto l'incontro tra i dirigenti giallorossi e il suo procuratore.
Qualche trattativa per mettere a punto i particolari del contratto (un triennale a 3,1 lordi per il primo e il secondo anno 3,2 per il terzo e ultimo più i premi. Mentre al Barcellona la Roma pagherà 3,2 milioni in due rate piu 400 mila euro all'anno se nei prossimi 3 anni va in Champions League), e poi dritto a Trigoria dove la squadra è in ritiro da domenica sera per la preparazione precampionato.
Giuly è arrivato al centro sportivo ‘Bernardini' poco dopo le 17.
I suoi nuovi compagni ancora non erano in campo, così Philippe Mexes saputo che era arrivato il suo connazionale è andato ad accoglierlo all'entrata. Ieri non si è allenato con loro, lo farà oggi. La giornata al centro sportivo è stata dedicata al giro di rito, per conoscere quello che sarà il suo nuovo ambiente, i nuovi compagni. Ha provato le maglie e da oggi sarà pronto a scendere in campo con la squadra agli ordini dei preparatori atletici che lo sottoporranno ai test e comincerà la preparazione.
"Sono contento, in questo primo giorno ho avuto un'ottima impressione -ha detto Giuly ai giornalisti-. Ho vinto molto nella mia carriera, ma adesso voglio farlo con la maglia giallorossa. Per questo ho scelto Roma, voglio la Champions e il campionato".
È stato accolto da Mexes: "Sono in camera con Philippe, così mi insegna un pò d'italiano racconta il neoacquisto giallorosso mi piace scherzare e lo vedrete".
Con lui ieri mattina a Villa Stuart c'era Pizarro. "Giuly è un grande acquisto - ha detto ai microfoni Sky - lo accoglieremo alla grande. Sono contento di essere rimasto. Chivu? È un tema delicato da affrontare soprattutto perché si parla di un ragazzo sensibile. Spero la questione si risolva presto". In sala stampa invece è stato il turno di Mirko Vucinic che forse quest'anno prenderà la maglia numero nove che fino alla passata stagione è stata di Montella. "Sogno di ripercorrere le sue tappe - ha detto il montenegrino - ha fatto cose importanti con la Roma, spero di farle anche io. Firmerei per fare 15 gol in questa stagione".
Spalletti ha detto che sarà il vice Totti, non giocherà come esterno. "Si il ruolo di prima punta è quello che mi si addice meglio".

 

Il palinsesto di oggi