I consigli di Laura

Italiani sinonimo di caos?! Stanca di stereotipi

19-07-2007

Cara Laura,
sono appena rientrata a New York, e precisamente nel Queens dove vivo da diversi anni. Sono italiana e torno ogni anno al mio paese natio in provincia di Benevento.
Viaggio sempre con la compagnia di bandiera, ma questa volta non avevo trovato posto perchè io e mio marito ci siamo mossi un pò tardi per prenotare.
Il viaggio è andato bene, il soggiorno anche, ho trascorso giorni beati in compagnia di mia sorella e dei miei nipotini, e poi è arrivato il momento del rientro.
Come ti ho detto, ho viaggiato con una compagnia straniera, l'aereo come capita specialmente d'estate, era completamente pieno ed avevo affianco a me una signora molto grassa. Al momento del lunch questa signora mi ha visto lasciare nel vassoio alcuni cibi, per cui mi ha chiesto se poteva prenderli. Senza pensarci glieli ho dati subito, ma poi mi sono accorta di avere ancora fame. Per cui ho chiesto un altro vassoio, ed ho chiamato la hostess più di una volta. Una hostess è venuta e quasi stufata mi ha chiesto perchè avevo bisogno di un altro vassoio, non ha realizzato che parlavo anche inglese ed è andata via sospirando "Questi italiani!". Non ci ho visto più e pronta a difendere l'Italia e gli Italiani, ho chiesto il nome della hostess ed ho mandato una lettera alla compagnia.
Mi dispiace che nel mondo ci sia ancora l'idea che Italiani è sinonimo di "caos".
Un'Italiana Cara Italiana, capisco che l'episodio non sia stato piacevole, ma non credo che tutti la pensino come questa hostess. Grazie a Dio, siamo conosciuti nel mondo per tanti altri dignitosi motivi.
VIVA L'ITALIA!

Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,
55 Bergenline Ave., Westwood, N.J., 07675

 

Il palinsesto di oggi