Dall'Italia

Hotel San Giusto, Roma

Incendio in un Hotel a Roma. Una trentina di feriti lievi

27-07-2007

ROMA. Un corto circuito, o forse una sigaretta ancora accesa: potrebbe essere questa la causa dell'incendio che ieri mattina, verso le 6.30, è scoppiato in una stanza al primo piano dell'hotel San Giusto a Roma, in via Livorno, nella zona intorno all'università. Il primo bilancio registra 30 feriti ricoverati in tre ospedali romani, Sandro Pertini, San Giovanni e Umberto I. In quest'ultimo sono 12 i ricoverati, dei quali 6 codici gialli e 6 codici verdi. Tra i feriti, tre hanno riportato fratture alla gambe e alle costole per essersi buttati dalle finestre per sfuggire alle fiamme, gli altri sono rimasti intossicati dal fumo.

Molto il panico tra i 120 clienti dell'hotel, che hanno subito abbandonato il palazzo che si era riempito di fumo. Tra i turisti, il gruppo più numeroso è quello di una decina di coreani. "Siamo stati svegliati dalle urla di quelli delle stanze vicine, siamo subito usciti dalla nostra camera e abbiamo visto il fumo", è il racconto di una coppia di turisti siciliani che alloggiavano nell'Hotel.

"Ci siamo affacciati, abbiamo buttato giù i materassi su un terrazzino proprio sotto di noi e siamo saltati sopra. Così - è il loro racconto - siamo poi usciti fuori". "Stavamo lavorando nel supermercato quando un collega è entrato e ha urlato che era scoppiato un incendio nell'albergo qui vicino".

È il racconto di Marco, un dipendente del supermercato adiacente all'albergo."Siamo usciti tutti fuori - prosegue Marco - abbiamo visto il fumo uscire dalla finestra e poi quattro ragazzi che dal primo piano ci chiedevano aiuto. Inizialmente abbiamo cercato di sistemare delle scale, ma poi gli abbiamo detto di lanciare materassi. A questo punto, messi i materassi per strada, sono saltati giù e abbiamo cominciato a dargli l'acqua".

L'incendio è stato in poco tempo domato dai vigili del fuoco che sono subito intervenuti in forze.

Il palinsesto di oggi