I consigli di Laura

I colleghi la spingono a bere negli incontri d'affari

15-09-2007

Cara Laura,

sono una donna sulla trentina e lavoro in un'azienda dove svolgo un lavoro molto importante che, oltre a darmi enormi soddisfazioni,  mi permette di essere indipendente e di vivere una vita abbastanza agiata.

Questo il mio problema. Spesso, molto spesso, insieme a dei miei colleghi, incontriamo dei clienti per affari nei ristoranti o bar.

A me non piace bere e, senza farlo notare a nessuno, nei nostri incontri ordino sempre delle bevande analcoliche.

I miei colleghi, uno in particolare, dice che il mio modo di fare imbarazza gli altri. Ed aggiunge che dovrei bere in loro compagnia.

Cara Laura, io ci  ho provato ma francamente l'alcol non mi piace affatto per cui non capisco perché dovrei adeguarmi agli altri. Nonostante il mio comportamento sia  molto discreto, i miei colleghi non perdono occasione di mettere in evidenza il fatto che non sto bevendo alcol. Questa la mia domanda. È vero, come loro affermano, che bere in compagnia dei clienti sia essenziale per il mio lavoro? In attesa della sua risposta,

Julia

 

Cara Julia,

no, non è assolutamente vero. Lasci parlare i suoi colleghi e continui a comportarsi come meglio crede. Quando mai si è detto che per fare affari bisogna per forza bere con i clienti? Questa è proprio una vera assurdità! Caso mai è proprio il contrario. Si sa bene che l'alcol offusca la mente. Non si dovrebbe essere "molto" lucidi durante gli incontri di affari?

 

Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,

55 Bergenline Ave., Westwood, N.J., 07675

Il palinsesto di oggi