Dall'Italia

Nicoletta Mantovani e Luciano Pavarotti

Nicoletta unica erede. Il testamento di Pavarotti

18-09-2007

BOLOGNA. È stato aperto il secondo testamento di Luciano Pavarotti. che, secondo quanto ufficializzato ieri dai legali della vedova del tenore, Nicoletta Mantovani, integra le volontà espresse dal grande tenore nel primo testamento.

"I sottoscritti Giorgio Bernini, Anna Maria Bernini, Alessandra Novani - si legge in una nota diffusa dagli avvocati - nella loro veste di consulenti di Nicoletta Mantovani vedova Pavarotti, hanno richiesto in data odierna l'apertura del testamento pubblico, verbalizzato il 29 luglio 2007 a ministero del notaio Luciano Buonanno".

"Questo secondo testamento - prosegue la nota - redatto in italiano e in inglese, costituisce l'integrazione del precedente testamento pubblico, verbalizzato il 13 giugno 2007, a ministero del notaio Giorgio Cariani, nel quale Nicoletta Mantovani è stata nominata erede universale". "Con il testamento del 29 luglio - conclude la nota - vengono regolate le modalità con cui la Mantovani, nella sua veste di esecutore testamentario, dovrà curare l'amministrazione di un trust, già predisposto a suo favore dal maestro Luciano Pavarotti a norma della legge americana, avente ad oggetto la proprietà dei certificati azionari rappresentativi di una quota di cooperativa edilizia, corrispondente ad una porzione di immobile parte di un condominio situato in New York".

Il palinsesto di oggi