I consigli di Laura

La figlia adottata della sorella ha i suoi momenti "oscuri"

31-10-2007

Cara Laura,
ti scrivo per esporti un problema sperando che tu possa darmi un consiglio.
Mia sorella, non potendo avere figli, ha adottato una bambina di cinque anni. Questo circa otto anni fa, oggi la bimba ha 13 anni. Con dispiacere constato che mia sorella e la figlia non hanno un rapporto molto bello. Non fanno altro che litigare su questo e su quello e non ricordo, in tutti questi anni, di avere mai assistito ad un momento di dolcezza fra di loro. Nel frattempo io sono diventata la sua confidente, ruolo che non mi spiace affatto in quanto le sono molto affezionata, se non fosse per il fatto che lei dimostra una certa instabilità nel rapporto. Un momento è tutto miele, un altro mi dice che non vuole più  parlare con me. Insomma, una bambina piena di problemi. E, mi spiace dirlo, probabilmente conseguenza del fatto che è stata adottata. Io cerco di essere abbastanza paziente con lei, ma confesso che quando ha i suoi lati "oscuri", la cosa mi infastidisce molto perché non capisco cosa succede e cosa fare. Hai qualche suggerimento per me?
Monica
Cara Monica, mi spiace molto leggere che il rapporto fra tua sorella e la figlia non sia dei migliori ma, ti garantisco, non differente da quello fra una madre e figlia la cui bambina non è stata adottata. Soprattutto in quella fascia di età. Quello che voglio dirti è che il problema non giace sull'adozione, ma sulla personalità di tua sorella e della bambina. Per quanto riguarda il tuo rapporto con lei, secondo me è proprio quando lei ha i suoi lati "oscuri", come tu li chiami, che devi esserle più vicina. Tredici anni è un'età molto complessa. Non sono piccoli abbastanza e nello stesso tempo, non sono grandi abbastanza. Devi avere pazienza e mostrarle tutto il tuo amore. Sarebbe anche interessante che tu parlassi con tua sorella per cercare di migliorare il loro rapporto.

Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,
55 Bergenline Ave., Westwood, N.J., 07675


Il palinsesto di oggi