I consigli di Laura

Propone di fare l'albero di Natale in ufficio e la collega si arrabbia

11-12-2007

Cara Laura,    
lavoro in un'agenzia di viaggi a New Rochelle. Questo è il secondo anno che sono lì e con i colleghi non ci sono mai stati screzi e diverbi.
La settimana scorsa in un momento di pausa pranzo, ho chiesto ai miei colleghi perchè nella nostra sede non ci fosse un alberello di Natale, insomma un segno che ricordasse a tutti che il Natale si sta avvicinando. Alcuni hanno detto che era una buona idea prepararne uno e già stavamo decidendo di che colore e grandezza comprare gli addobbi.   Ma una delle mie colleghe è intervenuta dicendo che non si può forzare, chi non crede, a collaborare per comprare gli addobbi e l'albero di Natale e mi ha accusata di essere invadente.
E ha aggiunto che non si prendono iniziative  coinvolgendo altre persone in una cosa del genere. Sinceramente mi è sembrato che la mia collega esagerasse un pò e quindi le ho risposto a tono, dicendole che è libera di non partecipare, ma di lasciar fare a chi vuole e crede che sia una cosa bella ricordare a tutti che è Natale. E ho aggiunto che mi dispiace per lei che è così "arrabbiata" senza nessun motivo con il mondo.
Da allora, cara Laura, non mi parla più e mi fa dispetti in continuazione.


Giovanna   

 


Cara Giovanna,
non siamo tutti uguali. Rispetta la sua decisione e non coinvolgerla in cose che per un motivo o per un altro la tua collega non vuole fare. Ti auguro un Buon Natale.  


Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,
                                                                                                                                                                55 Bergenline Ave., Westwood, N.J., 07675

Il palinsesto di oggi