I consigli di Laura

Lascia il pesciolino rosso dall'amico e gli muore

09-01-2008

Cara Laura,
sono andato fuori  per le vacanze di Natale e come tutti coloro i quali hanno il pet, ho chiesto ad un mio amico se poteva prendersi cura della mia Titti.
Titti è un pesciolino rosso che ho da cinque mesi e quindi  si è posto il problema a chi affidarlo durante la mia assenza.
Avevo scritto una specie di memorandum per il mio amico, nel quale specificavo come prendersi cura del pesce: quando cambiare l'acqua e la quantità di cibo da darle ogni giorno.
Il mio amico mi ha detto di non preoccuparmi e sono partito tranquillo per la California per una settimana. Dopo tre giorni il mio amico mi ha mandato una email, dicendo che il pesciolino non mangiava, che aveva un colore strano e che non sapeva cosa fare. Gli ho detto di non dargli molto cibo e durante tutta la settimana non ho più ricevuto nessuna email da parte del mio amico.Sono tornato ed ho trovato la brutta sorpresa: il mio pesciolino non c'era più, dopo solo un po' di giorni di mia assenza ed il mio amico ha preferito non dirmi nulla per non rovinarmi la vacanza.Sono molto risentito con il mio amico per il suo comportamento superficiale e poco fidato.
                                                                                 Antonio


Caro Antonio,
 sinceramente non credo che il tuo amico abbia agito con noncuranza e superficialità e come tu stesso hai ammesso, lui  non ti ha detto nulla per non renderti triste durante i  giorni di vacanza.
Sono cose che succedono, tenendo anche conto che i pesci rossi hanno una vita breve e basta nulla,  troppo cibo o soltanto il fatto di aver cambiato ambiente, che i poveri pesciolini non ce la fanno a sopravvivere.Fai sempre in tempo a comprarne un altro.


Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,
55 Bergenline Ave., Westwood, N.J., 07675

Il palinsesto di oggi