I consigli di Laura

Scopre che la nipote e bulimica e non sa se dirlo al fratello

25-01-2008

Cara Laura,
le scrivo nella speranza che possa aiutarmi a risolvere questo problema che mi assilla.
Ho scoperto che mia nipote soffre di qualche problema alimentare: dopo cena vomita quello che ha mangiato. Ho notato nel tempo che aveva l'abitudine di allontanarsi dalla tavola mentre tutti eravamo ancora seduti e all'inizio non ci avevo fatto caso. Credevo si trattasse di cattiva educazione. In seguito la cosa ha cominciato ad insospettirmi e una sera mi sono messa dietro la porta del bagno e l'ho sentita vomitare. L'ho affrontata subito e lei, prima ha cercato di negare, alla fine ha ammesso di avere un problema. "Sotto controllo", secondo lei. Ma io non ne sono convinta. A 20 anni non si possono avere questi problemi. Capirei se avesse sedici anni. Vorrei parlare della cosa con mio fratello, ma lui è una persona molto difficile e ho paura che prenda le cose nel verso sbagliato. Di parlare con mia cognata non se ne parla nemmeno.


Cara Laura, cosa mi consiglia di fare? Devo tenermi dentro questo segreto o affrontare mio fratello e subirne le conseguenze? L'anoressia è un problema che, a quanto mi risulta, se preso in tempo può essere curato. Attendo con ansia un suo consiglio. Con affetto,
Manuela


Cara Manuela, sua nipote non soffre di anoressia, ma di bulimia. L'anoressica rifiuta di mangiare mentre il bulimico prima mangia e poi vomita. Il mio consiglio è quello di parlare con suo fratello e al più presto possibile. I disordini alimentari sono ormai all'ordine del giorno e non è vero che l'età di sua nipote è inappropriata per questo problema, credo che rientri nella fascia più colpita.


Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,
55 Bergenline Ave., Westwood, N.J., 07675

Il palinsesto di oggi