La comunità

Pinocchio fa il giro del mondo. Il musical va in Corea e forse verrà a Broadway

di Josephine A. Maietta

24-07-2009

NEW YORK. "C'era una volta...un re! No! Un pezzo di legno!" Inizia cosi' "Pinocchio il grande musical" uno spettacolo tutto italiano in stile Broadway, un vero e proprio kolossal prodotto dalla Compagnia della Rancia e arricchito dalle inedite musiche dei Pooh.

Per la prima volta dopo tanto tempo un musical italiano viene " esportato" in Asia, precisamente al Teatro dell'Opera di Seoul in Corea . 3 containers stanno attraversando l'Oceano cariche di scenografie e costumi. In scena 20 performers, 20 cambi scena, 300 costumi, una squadra di tecnici dietro le quinte che daranno vita ad una delle favole più amate della letteratura Italiana e conosciute al mondo . Simona Rodano, attrice e cantante di musical che vive tra New York e Milano, interpreta il ruolo di Angela, amica di infanzia di Geppetto. "Pinocchio - dice la Rodano - è uno spettacolo straordinario, adatto a tutta la famiglia, un evento ad ampio respiro internazionale. In Italia è stato visto da 450.000 spettatori. Un musical che diverte e commuove, sorprende con effetti speciali, trascina con balletti e canzoni che restano nel cuore".

Un'emozione che accompagna tutto lo spettacolo: dall'inizio quando, nel corso di un temporale, un fulmine abbatte un albero in scena alla sorprendente nascita del burattino Pinocchio interpretato dal grande Manuel Frattini; dalla magia del teatrino di Mangiafuoco ( Raffaele Latagliata) alle gags del Gatto ( Fabrizio Carnesecchi) e della Volpe ( Silvia Di Stefano); dalla magia della Fata Turchina ( Daniela Pobega) che moltiplica Pinocchio nella scena degli specchi al Paese dei Balocchi con un travolgente balletto e poi ancora il circo ed una memorabile scena in fondo al mare, fino all'emozionante finale. Scene ed effetti speciali sorprendenti, spettacolari cambi di scena, canzoni emozionanti, coloratissimi costumi ed un grande cast di bravissimi performers capitanati da Manuel danno vita ad oltre due ore di musical. Lo show già richiesto in Europa e in viaggio verso l'Asia è la rivisitazione in chiave pop della celeberrima storia di Pinocchio con alcune interessanti novità: Geppetto ( Pierpaolo Lopatriello) è un uomo sulla quarantina d'anni non è povero, ha la sua avviata falegnameria e non è  nemmeno tanto solo, perché affiancato da un'amica d'infanzia Angela, nuovo personaggio, che scinde l'aspetto magico della Fata Turchina da quello materno. Il Grillo Parlante (Andrea Verzicco) , un po' mimo, un po' rettile, un po' tormentone, veste di simpatia macchiettistica.

Questo «Pinocchio» teatral-musicale fa concorrenza alle produzioni di Broadway: per grandiosità e per effetti speciali, per le magnifiche scene, per i costumi allegri e colorati che ne fanno un fumetto dal vivo, per le spericolate coreografie di Fabrizio Angelini e per l'abilità della regia di Saverio Marconi. Spicca fortemente la bravura di Pinocchio interpretato da Manuel Frattini, attore-cantante-ballerino e acrobata&nb sp;paragonato dagli esperti del settore a Fred Astaire e a Charlie Chaplin. Due ore e mezza appaganti, con le musiche scritte dai Pooh che hanno davvero superato loro stessi - dice Simona Rodano - tuffandosi nel mondo del musical. Tra le canzoni più belle sicuramente quella intitolata "Vita". La storia di Collodi è rielaborata in chiave moderna, le parti recitate sono facilmente comprensibili anche da un pubblico internazionale. Il finale ...è delizioso e come tutte le sorprese non si può svelare. Alla domanda "Pinocchio verrà anche a New York?" la Rodano risponde dicendo che dopo il debutto al Teatro dell'Opera di Seoul in Corea La Compagnia della Rancia sarebbe felice di arrivare anche a New York e che proprio a lei è stato assegnato il compito di proporre e promuovere il progetto negli USA.

 

 

 

 

Il palinsesto di oggi