La comunità

Silvia Querci vince al Festival della canzone italiana di New York e dedica il premio alla madre

19-09-2012

 

NEW YORK. E' calato il sipario sulla quinta edizione del "Festival della Canzone Italiana di New York", prodotto dall'Associazione Culturale Italiana. Più di tre ore di spettacolo musicale, ed inoltre ospiti della comunita italo americana, impegnati nel sociale. Presentatrice della serata Benedetta Rinaldi, volto ormai famoso della Rai, che per la seconda volta conduttrice del Festival, ha saputo dare ritmo e armonia alle due puntate che andranno in onda, su Rai International.

La vincitrice del Festival è Silvia Querci ,con la canzone "Penso ai miei sogni". Grande voce la sua, che ha strappato grandi applausi, specialmente quando dopo l'acclamazione finale, ha cantato con le lacrime agli occhi, per la grande gioia, dedicando il premio alla madre.

Per Silvia essere stata proclamata vincitrice, da una giuria di tutto rispetto, con presidente Amedeo Minghi, è stata sicuramente , una grande soddisfazione da porre nella propria bacheca.

La Quercia si è esibita prima, in ordine di apparizione e casualità fortunata , anche lo scorso anno, Elodea, che si aggiudicò la quarta edizione, si era esibita come prima concorrente. Al secondo posto Simona Rodano da New York , con il brano "Non dirmi principessa" . Al terzo posto una cantante arrivata dalla lontana Australia , Lori Greco , ha cantato il brano "If I had the chance again" .

Gli altri concorrenti che si sono esibiti sul palco, tutti apprezzati dalla giuria sono stati: Francesca La Colla, Maya, Lou Scapino, Bernadette, Susy Dal Gesso, Fulvia Mancini e Alice Nichele.Sul palco sono intervenuti Cav Tony Di Piazza Chairman dell'associazione Culturale Italiana, iniseme al direttore artistico del Festival Tony Vandoni, direttore di Radio Italia , insieme agli altri due direttori artistici Stefano Santoro e Sal De Castro.

A mettere di buon umore i circa 1200 spettatori , è stato sicuramente Enzo Iacchetti, che sul palcoscenico del Christ King di Middle Village di New York, ha coinvolto alcuni spettatori, spesso improvvisando le battute , confermando le sue doti di show man. Enzo Iacchetti presentatore del tg satirico Striscia la Notizia, in onda su Canale 5, ha poi letteralmente spiazzato il pubblico, quando si è lasciato letteralmente andare, dopo un breve scambio di "battute" in un abbraccio e conseguente bacio passionale, evidentemente non condviso, con la cantante Susy Dal Gesso, una dei dieci concorrenti aspiranti al titolo del Festival. C'è stata anche un fuori programma , un cantante , un certo Tony Bollore da Napoli, all'inizio della sua esecuzione è stato interrotto da uno spettatore presente in sala, imbarazzo del cantante e poi ...ma era solo una messa in scena da parte degli attori di "Un posto al sole", la famosa serie televisiva che va in onda su mamma Rai.

Sul palcoscenico sono quindi intervenuti gli attori Michelangelo Tommaso, Davide Devenuto, Miriam Candurro, Riccardo Polizzy Carbonelli, Germano Bellavia e Nina Soldano. La giuria composta da Angelo Venuto , Micheal Castaldo, Rita Monte, Tony Pasquale, Enzo Iacchetti è stata presieduta dall'atteso ospite Amedeo Minghi, che ha regalato al pubblico italo americano alcune sue canzoni ed un medley dei suoi successi, ma l'artista è riuscito a strappare anche qualche lacrima al pubblico presente al teatro, con la canzone "Un uomo venuto da lontano" accompagnata da un video sul teleschermo.

Il brano scritto negli anni 90, in onore di Giovanni Paolo II , fu interpretata per la prima volta nell'aula Paolo VI, e in quell'occasione Karol Wojityla ne fu così colpito da richiederne il testo. E' lo stesso Amedeo Minghi a sostenere che l'incontro con il Papa fu il più importante della sua vita. Nel corso della serata sono state consegnate dei riconoscimenti e targhe, prima è stata la volta dei veterani di guerra. L'Associazione culturale capitanata dal Senatore Maltese ha fatto una donazione di $1,000 dollari al progetto "Wounded Warrior Project, rappresentata dall'avvocato Joseph Mure', poi due borse di studio per studenti della scuola superiore Christ King, Tony Mulè ha poi consegnato a Enzo Iacchetti il premio Mike Bongiorno, esclamando ai telespettaori, la famosa frase del celebre presentatore, e cioè "Allegriaaa", mentre il comico italiano , non esitava a registrare il video della premiazione dal suo telefonino.

Filippo Barone ha ricevuto una targa da Joseph Meccariello e Peter Zuccarello da Luigi Caliendo per il loro attivismo a favore della comunità.

Infine Stefano Santoro ufficializzando il gemellaggio tra il festival di New York e il festival "11 Music Contest"di Roma , ha consegnato una targa a Francesco Verdinelli direttore artistico del festival romano. Sul palco si sono anche esibiti: Angelo Venuto con un mix dei suoi successi, Micheal Castaldo artista ormai conosciuto in tutto il mondo dagli italiani e non solo, Angelo Avarello dei Teppisti , con la sua mitica "Piccolo fiore",il tenore Christopher Macchio, ed il ritorno del gruppo italo americano, Recovery Sound ,piazzatosi la scorsa edizione al terzo posto .

 

Il palinsesto di oggi