La comunità

Niaf. Il 3 aprile il gala newyorkese

di Riccardo Chioni

28-03-2014


Densa di attività l'agenda della National Italian American Foundation di Washington che si appresta ad annunciare la lista di celebrità che hanno dato l'adesione al gala newyorkese del 3 aprile alla sala Cipriani on 42nd Street, un evento di richiamo che segue l'annuncio storico dell'assegnazione di un grant da mezzo milione di dollari alla University of Maryland.

Al podio, sotto la volta rinascimentale della sala Cipriani, la corrispondente di Cbs News Alexis Christoforous condurrà la serata di gala a cui è prevista la partecipazione di star, imprenditori e operatori della finanza assieme a centinaia di sostenitori della Fondazione che in ottobre organizza l'annuale convention italoamericana nella capitale.

Come di consueto, la Niaf assegna anche in questa edizione alcuni riconoscimenti che vanno a Joseph Brancato menaging principal dello studio di design Gebsler, a Carmine Di Sibio global managing partner di EY, a Mary Ann Esposito rinomata chef e celebrità televisiva, oltre al generale in pensione Frank Libutti ora ceo e presidente di Ps&s Global.

La Niaf non ha ancora annunciato chi sarà l'ospite musicale della serata, anche se l'intrattenimento è garantito dalla presenza di Louis Prima Jr. e dalla band di 8 elenti che assicura un tocco swing.

Intanto la Fondazione ha disposto l'erogazione di un grant storico, si può definire tale, in quanto non era mai stata destinata la somma di mezzo milione ad una istituzione educativa.

Si tratta dell'Ernest Pellegri Grant che la Niaf ha istituito a nome del suo contributore, destinato al Department of Classic in the College of Arts and Humanities della University of Maryland.

L'obiettivo è di allargare lo studio della lingua latina e l'antica cultura dell'Impero Romano e dare la possibilità agli studenti di recarsi oltreoceano per compiere studi e condurre ricerche.

L'Università del Maryland è risultata la più adeguata all'assegnazione del Pellegri Grant tra 25, sia americane che italiane, che si erano candidate.

La Niaf ha constatato che l'ateneo del Maryland è compatibile con la missione della Niaf tradotta in esperienza dei docenti e impatto sugli studenti, oltre ad annoverare un'ampia fetta della comunità universitaria.

La nuova ricerca avviata dall'ateneo del Maryland tende ad approfondire in quale misura il legame con l'antica Roma ha influenzato architettura ed arte nella capitale degli Stati Uniti e nel sistema di governance.

Non mancano chiari esempi dell'influenza che ha avuto questo legame nel disegno classico del Campidoglio con l'affresco realizzato da Constantino Brumidi in cui George Washington è ritratto circondato dagli dei classici, mentre si adopera alla costruzione dell'America.

Dello storico statista americano esiste anche un'altra figura scultorea, che però è chiusa da qualche parte nella capitale: è la statua seminuda di George Washington destinata all'esposizione nella storica Rotunda, dove però non l'ha mai potuta vedere nessuno.

Il progetto è intitolato "Between Washington and Ancient Rome: The Niaf Pellegri Program on Roman Antiquity and Its Legacy in America", a sostegno dello studio della lingua latina, archeologia dell'antica Roma e della sua civilizzazione.

Anita Bevacqua McBride responsabile del settore Education and Scholarship ha detto "la proposta dell'Università del Maryland è stata scelta non solo perché conduce un notevole programma di archeologia romana, ma anche perché traccia un collegamento diretto su come Caput Mundi ha influenzato i Founding Fathers degli Stati Uniti nello sviluppo della nostra Carta, la nostra arte e l'architettura. Abbiamo constatato - ha concluso McBride - che sarebbe stato il perfetto collegamento tra Italia e Stati Uniti per il compimento della nostra missione".

In ognuno dei cinque anni del programma parteciperanno una ventina di studenti a livello graduate e undergraduate.

Uno dei fiori all'occhiello dell'Ateneo del Maryland è il progetto che porta gli studenti graduate nelle classi delle high school dello stato a sostegno degli insegnanti di latino a questo livello decisionale dei giovani alunni sulla scelta di una lingua da studiare.

La convinzione della University of Maryland è che attraverso il sostegno agli insegnanti, gli alunni si sentono incoraggiati ad inzirizzare i propri interessi accademici classici con lo studio del latino a livello di high school.

Inoltre l'Università del Maryland è nota nel mondo per i suoi progetti archeologici e ricerche storiche a Castellammare di Stabia, in partnership con la Università di Napoli.

Infine, la Bracco Foundation, in collaborazione con la Niaf ha annunciato di avere disposto una scholarship di 100 mila dollari dedicata allo studio di "Iodine-Deficiency Awareness Among Healthcare Professionals and Mothers in the Usa".

Cittadini italiani residenti sul territorio statunitense e americani in possesso di post-graduate degrees, compresi Ph. D, M.D. o MSc con esperienza in endocrinologia e nutrizione, di età inferiore a 35 anni, possonoi invare la propria domanda entro il 30 giugno prossimo, per info visitare www.niaf.org/bracco.

La scholarship di 100 mila dollari ha una durata di 18 mesi con lavoro di ricerca da tenersi presso la Boston University School of Medicine su "Thyroid Health Center of Section of Endocrinology, Diabetes and Nutrition" con inizio il primo settembre prossimo.

Durante i suoi 39 anni di storia la Niaf ha assegnato milioni di dollari in borse di studio e grant per il prosieguo degli studi a giovani italoamericani, quattrini di generosi contributori che sono investiti nel futuro della lingua e cultura italiana sul pianeta America.

 

Il palinsesto di oggi