Cultura

Omaggio al cinema italiano alla Philarmonic di New York

18-09-2014

 

NEW YORK. Da New York un omaggio alle colonne sonore più famose di Cinecittà: con Alec Baldwin e Martin Scorsese padrini di battesimo, Woody Allen e Alan Alda tra le celebrità in sala, per la prima volta in 173 anni la New York Philarmonic ha inaugurato la sua stagione con un evento dedicato all'eccellenza della musica da cinema italiana: "La dolce vita" è un progetto del Gruppo Sugar, che nel 2011 ha acquisito il catalogo discografico della Cam, in collaborazione con l'orchestra diretta da Alan Gilbert e il supporto dell'Istituto Luce Cinecittà.

"Il cinema italiano è stato per me ben più di una fonte di ispirazione, è una scelta di vita. Nella mia mente, nelle mie memorie più profonde, la musica di quei film è unita alle immagini", ha detto Scorsese tagliando il nastro del concerto-evento in cui brani composti da Nino Rota, Ennio Morricone, Luis Bacalov, Stelio Cipriani, Nicola Piovani per film come "8 e mezzo", "La Dolce Vita", "Amarcord", "Anonimo Veneziano", "Il Postino", "il Gattopardo", "Nuovo Cinema Paradiso" e "La Vita è Bella" nei nuovi arrangiamenti di William Ross sono stati interpretati da una delle orchestre più importanti del mondo e da solisti famosi - Renee Fleming, Josh Groban e Joshua Bell - sullo sfondo di immagini create dal visual-artist Giuseppe Ragazzini con la regia di Giampiero Soleri.

"Il cinema italiano ha capito subito l'impatto della musica sul pubblico", ha detto Baldwin che dell'orchestra è consigliere artistico.

Nei film italiani musica e dialogo sono strettamente correlati, ha osservato Scorsese: "La colonna sonora interagisce con la musicalità della lingua. Nessuno di quei film sarebbe completo senza la sua musica". Per il gruppo Sugar, che in due anni di lavoro ha elaborato il progetto, l'idea è di creare un format per le grandi orchestre del mondo: "La grande musica italiana è conosciuta in tutto il mondo ed è legata a film che hanno fatto la storia del cinema", ha detto Filippo Sugar, il capo di Sugar Music (e il figlio di Caterina Caselli): "L'idea è stata di selezionarne il meglio in una sola serata accostandola a immagini che accompagnano il repertorio". Il concerto è stato ripreso dalle telecamere dalla PBS.

"La dolce vita: the music of italian cinema" arriverà in Italia nell'estate 2015 per due date a Roma e Verona organizzate da International Music and Arts. Per la New York Philarmonic, che l'anno scorso ha suonato dal vivo la colonna sonora di 2001 Odissea nello spazio mentre su uno schermo venivano proiettate le immagini del film di Stanley Kubrick, è il secondo affondo nel mondo del cinema: "Cerchiamo di posizionarci sempre meglio artisticamente, ideologicamente e finanziariamente. E lo facciamo attraverso un repertorio che va dal classico al contemporaneo, dal film a Broadway", ha detto il presidente e direttore esecutivo dell'orchestra Matthew van Besien.

 

Il palinsesto di oggi