La comunità

Lo IACE "A tavola con Barilla"

di Francesca Monti

17-11-2014

NEW YORK Associare la lingua e la cultura italiana al modo di vivere italiano, compreso il modo di condividere la tavola con buon cibo Made in Italy e buona conversazione: è lo spirito della nuova iniziativa organizzata dallo IACE, l'Italian American Committee on Education, insieme a Barilla. Si tratta del ciclo di lezioni "A tavola con Barilla" per i ragazzi americani che studiano italiano nelle oltre 100 scuole di New York, New Jersey e Connecticut associate allo IACE.Le lezioni si tengono nel cuore di Manhattan, a due passi dal Rockefeller Center e dal MoMa, nel nuovissimo Academia Barilla Restaurant (1290 Avenue of the Americas, ingresso sulla 52nd street). Ogni volta 20 studenti delle scuole medie superiori si riuniscono attorno al lungo tavolo comune al centro del ristorante e, sotto la guida esperta dello chef Alfonso Sanna e di un insegnante dello IACE, imparano a preparare insieme un pasto - lasagne al ragù e pasta al pesto - e poi a condividere cibo e conversazioni in italiano."Siamo molto felici di ospitare queste lezioni dello IACE: per noi sono un importante mezzo per accostare gli studenti americani all'italianità, alle nostre vere tradizioni sia nella cucina sia nella cultura", spiega Stefano Albano, il manager del ristorante newyorkese di Barilla, il primo in America.All'appuntamento di lunedì 17 novembre c'erano ragazze e ragazzi di 15-17 anni della Wood Ridge High School, di Woodridge, NY, accompagnati dalla professoressa Tess Iannacco. "Studiano italiano da due o tre anni e spero di portarli tutti a sostenere gli esami AP di italiano la prossima primavera", ha detto Iannacco.Arrivare ad almeno 2.500 studenti che in tutti gli Stati uniti sostengono ogni anno questo importante esame - con il quale si ottengono crediti per il college -  è una priorità fissata dall'ambasciata italiana a Washington per evitare che le autorità americane cancellino questa prova, come era avvenuto in passato. "Lo IACE, con le sue iniziative come questa con Barilla per avvicinare allo studio dell'italiano un numero crescente di ragazzi, sta dando un contributo fondamentale al raggiungimento di quell'obbiettivo - spiega il suo presidente Berardo Paradiso -: oltre il 50% dei 2.331 ragazzi che hanno sostenuto l'ultimo esame AP vengono dall'area dove noi operiamo.  E per questo alla conferenza degli Stati generali della lingua italiana nel mondo tenutasi recentemente a Firenze la nostra strategia è stata indicata come modello da replicare in altre realtà  per promuovere l'intero Sistema Italia".

Il palinsesto di oggi