La città

De Blasio sostiene la candidatura di Gentile al Congresso

Di Riccardo Chioni

11-03-2015

 

Mentre il partito democratico nazionale resta alla finestra, la candidatura del consigliere comunale di Brooklyn Vincent Gentile al seggio della Camera del rappresentati lasciato vacante dal dimissionario repubblicano Michael Grimm ha raccolto il sostegno del sindaco Bill de Blasio.

Gentile, già senatore statale dal 1997 al 2002, è in corsa per l'elezione speciale fissata per il 5 maggio nel 11th Congressional District che comprende la parte sud di Brooklyn e l'intera Staten Island.

Il sindaco entra a pie' pari nella campagna elettorale di Gentile che sfida alle urne il repubblicano Daniel Donova, procuratore distrettuale di Staten Island, in quello che è noto come il distretto elettorale più conservatore di tutti i cinque quartieri di New York.

Il sindaco de Blasio, che conosce Gentile da almeno due decenni, da quando anche lui era consigliere comunale, ha chiamato a sostegno l'attivista democratico Bill Samuels e il consigliere comunale di Manhattan Ben Kallos che si è offerto di ospitare un foundraising nella sua residenza nella East Side il prossimo 19 marzo.

Gentile ha una necessità contigente: deve riuscire a incassare dai suoi sostenitori per potersi confrontare con l'avversario repubblicano nella corsa che terminerà tra neppure due mesi.

Samuels, in un comunicato, ha scritto "Vinnie ha alle spalle una lunga e chiara carriera nel servizio pubblico, credo che sarà un fantastico congressman. Il supporto per la sua campagna - ha sottolineato - sta crescendo di giorno in giorno".

Nel baluardo conservatore di Staten Island e anche nel sud di Brooklyn, a dire il vero il sindaco Bill de Blasio non è proprio al centro della popolarità e il metro di misura è il 24 per cento di approvazione del suo operato che si registra in questi quartieri.

Il congressman precedente, il repubblicano Michael Grimm dimissionario da gennaio, reo confesso di evasione fiscale, in attesa della sentenza prevista a giugno, è sempre stato l'anti-de Blasio di Staten Island che era riuscito a sconfiggere alle elezioni di novembre il democratico rivale, l'ex consigliere comunale democratico di Brooklyn Domenic Recchia.

Il sindaco si è detto "contento" di fare campagna per Gentile, che ha ricambiato attraverso il suo portavoce Justin Brannan: "Il consigliere Gentile è felice di avere il sostegno del sindaco della città di New York e auspica di poter lavorare con lui".

Botta e risposta dalla campagna elettorale del repubblicano Daniel Donovan che non ha risparmiato battute roventi. "Il sindaco de Blasio e Vinnie Gentile sono fatti della stessa stoffa. Ha votato con de Blasio il 99 per cento dei casi ed ha sostenuto la stessa agenda di estrema sinistra che aumenta le tasse e uccide il lavoro. Gentile - ha dichiarato la portavoce di Donovan, Jessica Proud - ha già votato per aumentare le tasse sulla classe media di newyorkesi. È spaventoso immaginare cosa farebbe al Congresso".

Intanto Gentile ha arruolato il manager della sua campagna elettorale, lo stratega Chris McCreight che recentemente ha ricoperto il ruolo di portavoce dell'ex assemblyman Karim Camara.

 

Il palinsesto di oggi