La comunità

Cerimonia al Consolato. Esame AP, superato il traguardo

24-03-2015

 

 

Ma chi l'ha detto che gli italiani sono sempre in ritardo? Non in America. Dove la comunità italoamericana ha raggiunto un importante obbiettivo con un anno di anticipo: gli studenti delle scuole superiori americane impegnati a sostenere l'esame AP (Advance placement) di italiano questa primavera sono già oltre 2.500, la soglia minima che doveva essere raggiunta entro il 2016 per mantenere vivo questo test. E ben il 60% dei 2.993 iscritti viene dagli Stati di New York, New Jersey e Connecticut dove opera lo IACE, l'Italian American Committee on Education ovvero l'organizzazione non profit che - sotto la tutela del Consolato italiano - promuove lo studio della lingua e cultura italiana.

Il traguardo è stato celebrato giovedì scorso presso il Consolato italiano a New York, alla presenza del viceconsole generale Roberto Frangione, in occasione dell'assemblea annuale dello IACE, con una cerimonia di premiazione dei professori che hanno portato il maggior numero di studenti a sostenere l'esame.

"L'italiano è sempre più cool nelle scuole dove offriamo i nostri programmi - ha osservato Berardo Paradiso, il presidente dello IACE -. È un risultato straordinario, perché i bambini che partecipano con entusiasmo alle nostre attività diventano gli ambasciatori della nostra cultura nelle comunità e saranno loro, da grandi, ad incrementare anche gli scambi di business tra l'Italia e gli USA. Infatti chi ama una lingua ama anche i prodotti associati a quella lingua".

Oltre al sostegno alla didattica normale, IACE da cinque anni fa "marketing" dell'italiano con iniziative speciali, come i corsi di cucina "Mangia sano e parla italiano" in collaborazione con Eataly e Barilla; le visite allo showroom di Ferrari per parlare della tecnologia "made in Italy"; le performance a teatro delle più belle opere italiane adattate per i ragazzi; ed eventi speciali con testimonial della lingua italiana come la master chef Lidia Bastianich.

"Questa impostazione ‘imprenditoriale' dello IACE, sotto la guida del presidente Paradiso, è così efficace che il ministero degli Affari esteri la sta proponendo come modello e come ‘best practice' a tutti gli altri enti simili nel mondo", ha sottolineato il professor Carlo Davoli, Direttore dell'Ufficio didattico consolare.

Un extra stimolo ai docenti, perché incoraggino e invoglino i loro studenti a cimentarsi con l'AP, viene da un nuovo premio ideato dallo stesso professor Davoli, in collaborazione con lo IACE e l'Osservatorio locale della lingua italiana, di cui è presidente l'avvocato Sal Salibello e sono membri Roberto Dolci, Silvana Mangione, Joe Sciame, Anthony Tamburri.

Il premio consiste in $1,200 per il docente che porta più studenti all'AP e altri $1,200 al fortunato sorteggiato fra chi ne ha portati almeno cinque. Quest'anno la vincitrice è stata Giuseppina Della Pietra della scuola Scotch Plains Fanwood HS, nel New Jersey, con 34 suoi studenti che hanno sostenuto l'esame nella primavera 2014; e la sorteggiata è Giovanna Mangiola della James Caldwell HS, sempre nel New Jersey.

 

 

 

 

Il palinsesto di oggi