Notizie

Queens. Maxi-zuffa al Resorts World

di Riccardo Chioni

04-04-2015


 

Serata al casinò con terrore. Non è il titolo d'un film, ma la storia è da fare invidia ad un copione di Hollywood, con tanto di megarissa stile saloon del Far West, dentro e fuori il locale dove sono riecheggiati gli spari, il tutto causato da una lunga coda al daiquiri bar che ha acceso la scintilla nel Resorts World Casino nel Queens.

Venerdì sera l'attrazione principale era l'inaugurazione all'interno del Resorts World del daiquiri bar Fat Tuesday sullo stile Las Vegas e alle 10, quando è scoppiato il putiferio, nella food court si trovavano almeno 400 persone, molti erano in coda per il drink inaugurale, altri affaccendati in altri esercizi commerciali o seduti ai tavoli.

Ad un certo punto sono cominciate a volare sedie e oggetti che oltre due dozzine di avventori si stavano scagliando vicendevolmente tra il vociare della lite e le urla di terrore della gente che cercava una via d'uscita da quella megarissa in cui sono rimaste coinvolte anche persone al posto sbagliato, nel momento sbagliato.

Mentre il caos imperversava per lunghi minuti nel salone del ristoro, prima dell'intervento degli agenti della sicurezza interna del Resorts World, una buona parte dei presenti ha messo mano al cellulare ed ha iniziato a filmare quanto stava accadendo, ma nessuno si è preso la briga di chiamare la polizia, giunta solo su segnalazione del casinò.

Intanto una buona parte dei litiganti era uscita all'esterno della sala da gioco, continuando ad azzuffarsi e qualcuno ha raccontato di avere udito chiaramente dei colpi d'arma da fuoco, anche se gli investigatori hanno riferito di non aver trovato bossoli.

Così i social media ieri erano stracarichi di video in genere di mediocre qualità con immagini assai poco rassicuranti di giovani che fanno volare sedie e oggetti, che si prendono a calci e insulti vicendevolmente, mentre in sottofondo si sentono vetri andare in frantumi e urla di paura.

Il tutto postato dai testimoni oculari come una sorta di trofeo personale su Facebook, Twitter e Instagram, per dire c'ero anch'io e  dove i commenti lasciati sono quelli di gente dispiaciuta di non avere gustato la novità al centro del party, il daiquiri del bar Fat Tuesday.

L'organizzazione Resorts World attraverso un portavoce si è precipitata a informare che gli agenti della sicurezza interna hanno agito con celerità nel sedare la zuffa e riportare la situazione alla normalità.

"La sicurezza dei nostri frequentatori è la priorità assoluta del Resorts World e non c'è assolutamente posto nei nostri locali per comportamenti di questo genere" ha riferito il portavoce, assicurando peraltro che vengono esaminati tutti gli aspetti di questo incidente per rivedere la sorveglianza ed aumentare altresì la presenza di security guard private.

Nel tentativo di calmare gli animi quattro guardie private interne ed un agente di polizia sono rimasti feriti, mentre altri poliziotti provvedevano a far scattare le manette ad alcuni coinvolti nella megarissa. 

La polizia ha rilasciato i nomi di due arrestati: Andre River di 23 anni residente a Brownsville a Brooklyn e Jovan Bovell pure di 23 anni di South Ozone Park in Queens, mentre a un trentenne è stata imposta una comparizione davanti al giudice.

Gli investigatori della polizia sospettano fortemente che le cause della megarissa  vadano ricercate nella presenza al party di inaugurazione del daiquiri bar di componenti di gang rivali.

 

 

Il palinsesto di oggi