La ricetta del giorno

Annoiata per l'uso dei telefonini a casa di amici durante il gioco

04-09-2015

 

Cara Laura,

mio marito ed io siamo entrambi sulla sessantina e francamente non ne possiamo più dei telefonini o meglio, del comportamento della gente, quando sono in pubblico. Proprio come ha descritto, durante una cena di compleanno, una signora in una recente lettera. Una volta si usava chiedere scusa, quando si riceveva una telefonata, e cambiare stanza. Oggi tutti si sentono in diritto di farlo senza scusarsi.

Ultimamente eravamo a casa di amici a giocare a carte. Improvvisamente il marito ha ricevuto una telefonata dal figlio, adulto, e tranquillamente si è messo a parlare noncurante della gente intorno a lui. Mentre lui era al telefono, ha suonato il cellulare della moglie e anche lei si è messa comodamente a parlare al telefono. Nessuno dei due ha pensato a scusarsi prima di prendere la telefonata. E tutto questo seduti al tavolo da gioco. Io ero incredula. Ad un certo punto, annoiata, mi sono scusata e sono andata in un'altra stanza a fare una telefonata che avevo bisogno di fare. Dopo un po' sono tornata nella stanza da gioco. Ho aspettato ancora dieci minuti e poi si è ripreso il gioco.

Laura, ma dico io, è mai possibile un simile comportamento? E fra adulti. Francamente non ne posso più di questi telefonini o meglio della cattiva educazione nell'usarli. Sono solo io a pensarla così o è opinione comune?

Valeria

Cara Valeria,

no, non è solo lei a pensarla così e le assicuro che è opinione della maggioranza delle persone ma ciò non li ferma a comportarsi male. E sono certa che anche ai suoi amici darebbe fastidio se qualcuno rispondesse al telefonino durante il gioco. Insomma, solo se a farlo sono gli altri... E mi lasci dire che il fatto che lei si sia scusata e sia andata in un'altra stanza a telefonare, per quanto comprensibile, non è che abbia aiutato a mandare il "giusto" messaggio ai suoi amici.

Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,

475 Walnut Street, Norwood, N.J., 07648

Il palinsesto di oggi