I consigli di Laura

Non voleva invitare il padre al suo matrimonio

07-09-2015

 

 

Cara Laura,

durante gli anni ho letto sulla sua rubrica lettere di persone che non volevano invitare familiari al proprio matrimonio. Temevano che potessero imbarazzarli per via del loro comportamento in quanto o bevevano troppo o avevano brutte maniere. Detto ciò vorrei dire che io faccio parte di queste persone. Per via del vizio di bere ho deciso di non invitare mio padre. Si tratta di un uomo dolcissimo ma un vero uragano. Lo è stato sempre. Non si sa mai cosa aspettarsi da lui. Mia madre lo ha divorziato dieci anni fa, quando io avevo 17 anni ma siamo stati sempre in contatto e mai ha dimenticato un compleanno o altre occasioni. E qualche volta era invitato nelle feste "comandate", tipo Natale e via di seguito. Il tutto con conseguenze in quanto... beve troppo... Di comune accordo con mia madre e il resto della mia famiglia, abbiamo deciso di non invitarlo. Confesso che una settimana prima del matrimonio mi sono venuti dei rimorsi. Pensavo che in fin dei conti, nonostante tutto, fosse stato un buon padre. Insomma, per farla breve, il giorno prima del matrimonio l'ho chiamato per telefono e l'ho invitato. Lui non ha fatto domande, ma quando ha accettato l'invito nella sua voce ho potuto sentire la sua emozione. E questo mi ha fatto sentire bene.

Ebbene, ovviamente ha alzato il gomito come al solito e ha creato dell'imbarazzo soprattutto quando si è messo a corteggiare la mia futura suocera che avevo già avvertito della situazione.

Ma Laura, le assicuro che non c'è stato un secondo durante il ricevimento in cui mi sono pentita di averlo invitato. Nonostante tutto ero al settimo cielo. Quello che voglio dire è che a volte vale la pena avere il coraggio, contro tutto e tutti, di fare qualcosa che poi ci farà sentire bene "dentro". Dimenticavo. Dopo quel giorno, tre anni fa, si è iscritto ad un centro di riabilitazione e non tocca alcol da due anni. Oggi è un nonno affettuoso per il mio bambino di quasi due anni che lo adora. EVVIVA!

Monica

Cara Monica,

Brava. Il suo comportamento le fa onore. E spero chei lettori "afferrino"il suo messaggio.

Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,

475 Walnut Street, Norwood, N.J., 07648

 

Il palinsesto di oggi