I consigli di Laura

Estraniata dalla famiglia dell'ex marito ha un dilemma da risolvere

11-09-2015

 

Cara Laura,

le scrivo in quanto mi trovo davanti ad un dilemma che non so proprio come risolvere e mi piacerebbe tanto avere la sua opinione in merito.

Sei anni fa io e mio marito abbiamo divorziato in quanto lui era violento nei miei confronti. Sia fisicamente che mentalmente. Insieme abbiamo avuto due figli che sono stati cresciuti da me e dal mio nuovo marito. E la nostra vita procede in modo molto regolare e tranquillo. Ma arriviamo al punto.

Quando abbiamo divorziato mio marito ha detto a tutti i suoi familiari che il motivo del divorzio è stato la mia... infedeltà. Di conseguenza i suoi familiari pensando che l'ho tradito mi hanno tenuta a distanza.

Negli anni io ho provato ad avvicinarmi a loro ma era chiaro che non volevano avere alcun contatto con me. Con i miei figli tutto a posto.

Laura, come diceva mia madre "aria serena non teme tuoni" e siccome io ho la coscienza a posto quello che pensano loro mi importa poco. Il mio attuale marito sa bene come stanno le cose e mi conosce abbastanza da sapere che non sono il tipo di tradire il proprio partner. Il mio vero problema è come comportarmi con questi familiari in occasione della "graduation" dei miei figli, il prossimo anno. Da un lato vorrei ripagarli con la stessa moneta con la quale loro hanno "pagato" me in questi anni, ma dall'altro non mi sembra giusto per i miei figli e non voglio tenerli lontani dalla famiglia del padre.

Lei cosa mi suggerisce di fare? Invitarli anche sapendo che non accetterebbero mai o evitare completamente il problema? In attesa

Gaby

Cara Gaby,

quando il momento verrà le consiglio di parlare con i suoi figli e con suo marito e chiedere loro cosa ne pensano di tutta la faccenda. Ma il mio consiglio per lei è quello di invitare tutti e di lasciare a loro la decisionese accettare o meno. Spero di esserle stata utile.

Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,

475 Walnut Street, Norwood, N.J., 07648

 

Il palinsesto di oggi