I consigli di Laura

I colleghi la considerano "bossy" perchè è solita dare consigli

20-09-2015

 

 

Cara Laura,

proprio recentemente ho scoperto che i miei colleghi mi considerano "bossy", cioè una persona alla quale piace dare ordini.Confesso che tutto questo mi ha sorpreso moltissimo, non ho mai pensato che cercare di aiutare i colleghi fosse un problema per loro. In fin dei conti volevo dare consigli a fin di bene. Confesso che qualche volta magari i miei modi non sia-no stati molto "amichevoli", ma le mie intenzioni sicuramente lo erano. Infatti tutte le volte che io ho detto di pulire la loro scrivania e di tenere tutto in ordine intorno a loro per me era frutto di buone intenzioni. L'ho sempre fatto per evitare che si mettessero nei guai con i manager della compagnia. Tutto qua, insomma volevo veramente essere d'aiuto. Ma sembra che il mio modo di fare abbiano mandato il messaggio sbagliato.

Laura, crede che dovrei cercare di rimediare in qualche modo quello che rimane dell'amicizia fra me e i miei colleghi o lasciare perdere e trovarmi un altro lavoro? Quest'ultima soluzione non mi renderebbe per niente felice in quanto mi piace quello che faccio e mi piacciono i miei colleghi. Nonostante le apparenze. Ha un consiglio per me?

Impiegata perplessa

Cara amica,

non vedo perché lei debba lasciare un lavoro che le piace, inclusi i suoi colleghi. Tutto quello che lei deve fare è chiedere scusa a questi ultimi se qualche volta i suoi modi non sono stati dei migliori spiegando però che le sue intenzioni erano buone. Aggiungendo anche che si è resa conto che forse avrebbe fatto meglio a tenere la bocca chiusa. Secondo me, il problema non è dare un consiglio , ma COME si dà il consiglio ed è qui, forse, come lei stessa ammette, cheha sbagliato. Ma come dicevo, si può facilmente rimediare a tutto salvando capre e cavoli. Un po' di umiltà non ha mai fatto male a nessuno.

Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,

475 Walnut Street, Norwood, N.J., 07648



 

Il palinsesto di oggi