Sport

Fifa. Blatter nei guai per una tangente da 100 milioni

08-12-2015

 

 

ROMA. Si apre un nuovo capitolo sul fronte degli scandali Fifa e sempre come, probabile protagonista, il presidente sospeso della Fifa Sepp Blatter. 

A rimettere nei guai il 79enne ex colonnello svizzero una indagine dell'Fbi sul ruolo avuto dall'attuale numero uno del massimo organo del calcio mondiale nell'ambito di una maxi-tangente di 100 milioni di dollari pagata al suo predecessore, Joao Havelange. Per quanto riguarda, invece, Michel Platini, domani si terrà l'audizione di fronte al Tribunale per l'arbitrato dello sport a Losanna dell'ex fuoriclasse della Juve. 

Il n.1 dell'Uefa aveva fatto ricorso al Tas contro la sospensione di 90 giorni comminatagli dalla commissione Etica della Fifa ed una decisione in merito venerdì prossimo. L'inchiesta relativa a Blatter - secondo la tv inglese Bbc - si riferisce ad una mazzetta milionaria che una società svizzera di marketing, la Isl, aveva pagato ai vertici della Fifa per garantirsi, come poi puntualmente avvenuto, i diritti tv e diritti del marketing per tutti gli anni '90.  Coinvolto nei pagamenti, con Havelange, anche Ricardo Teixeira, ex presidente della Federcalcio brasiliana. Secondo quanto riportato dal sito della tv inglese, la Fbi vuole far chiarezza attorno al ruolo ricoperto da Blatter, entrato dal 1975 in Fifa per diventarne presidente nel 1998. L'interessato ha sempre negato ogni coinvolgimento, ma un reporter della trasmissione Bbc 'Panorma', Andre Jennings, ha ottenuto copia di una lettera dell'Fbi che pone forti dubbi sul mancato coinvolgimento di Blatter, il quale - scrive lo stesso Havelange - sarebbe stato pienamente al corrente di tutti i pagamenti. 

L'inchiesta giornalistica dei media britannici, che cita fonti statunitensi, riafferma l'asse Londra-Washington nella lotta ai vertici della Fifa, dopo la controversa assegnazione dei mondiali in Qatar e Russia. 

Ed è proprio questa doppia scelta che il Regno Unito e gli Stati Uniti vorrebbero veder revocata dal momento che gran parte dei membri del consiglio Fifa responsabile delle assegnazioni è attualmente sotto indagine. Una nuova bufera, dunque, che investe Blatter dopo gli arresti dei vertici Fifa da parte dell'Fbi e la vicenda riguardante Michel Platini della tangente di due milioni di franchi svizzeri.

Il palinsesto di oggi