Cultura

Concerto sinfonico. La Banda dei Carabinieri al Lincoln Center

di Alfonso Panico

20-04-2016

 

NEW YORK. Conosciuta per le pubbliche manifestazioni in Italia e in tutto il mondo, la famosa Banda dell'Arma dei Carabinieri ha tenuto un concerto martedì sera al Lincoln Center nella suggestiva cornice del teatro Jazz at Lincoln, the Apple room. 

Titolo del concerto, organizzato dal Consolato Generale di New York: "Italy and the U.S.: a musical tribute by the Italian Carabinieri Band to our friendship". Al concerto erano presenti le massime autorità italiane tra cui il console generale di New York Francesco Genuardi, il colonnello dei Carabinieri Giuseppe De Magistris della Rappresentanza alle Nazioni Unite e numerosi leaders della comunità italiana e italoamericana del Tri-State. 

Il ministro Genuardi ha dato il benvenuto ai presenti, al maestro della banda Massimo Marinelli e a tutti i componenti della banda dicendo: "Stasera celebriamo il nostro retaggio culturale, ma questo concerto è anche una dimostrazione di amicizia tral'Italia e gli Stati Uniti ed è un tributo ai cittadini di New York, "i New Yorker" e a New York, la città che nel passato ha accolto e ancora oggi dà il benvenuto a tantissimi italiani". 

La banda ha aperto il repertorio musicale con l'inno di Mameli e l'inno nazionale americano e continuando con La forza del destino di Giuseppe Verdi, brani di Ennio Morricone, Mozart, Rossini, la New York Serenade di M. Martinelli, la Carmen di Bizet, la Turandot di Puccini e concludendo con La Fedelissima, marcia ufficiale dell'Arma dei Carabinieri. 

La Banda dei Carabinieri, Corpo Bandistico Militare, fu fondata nel 1820, ed è stata già negli Usa negli anni scorsi per varie manifestazioni; ha partecipato più di una volta alla parata di Colombo a New York e alla parata di New Haven nel 1985. Ogni anno a Roma la banda è presente alle celebrazioni della Virgo Fidelis, patrona dei Carabinieri e a tutti gli anniversari dell'Arma. 

Il palinsesto di oggi