Cultura

Viaggio in Italia per 16 studenti

26-05-2016

 

NEW YORK. La Palazzo Strozzi Foundation Usa si conferma ambasciatrice del Rinascimento italiano nelle scuole americane, dando a sedici studenti di alcuni istituti fra i più problematici di New York, Los Angeles e Detroit l'opportunità di partire per un viaggio di studi nel Belpaese. 

La Fondazione ha fra le sue missioni quella di diffondere nelle scuole pubbliche statunitensi il periodo storico e i valori umanistici che trovano la loro radice in Italia. E grazie al ‘Palazzo Strozzi High School Renaissance Award', giunto alla sua sesta edizione, i ragazzi si recheranno per quattro settimane a Firenze, dove studieranno nel campus della New York University Villa La Pietra, ma potranno anche visitare Venezia, Milano e Roma. I nove vincitori di New York sono stati premiati martedì sera durante un evento nel quartier generale di Bank of America, a Manhattan. 

E nel corso della serata sono anche stati conferiti due riconoscimenti a Francesca Lavazza, membro del consiglio di amministrazione dell'omonima casa produttrice di caffè e a Richard Armstrong, direttore del Guggenheim. Il museo newyorkese negli ultimi anni ha dato ampio spazio, proprio in collaborazione con Lavazza, a importanti mostre che hanno rafforzato il legame culturale tra Italia e Usa, come quelle dedicate al Futurismo e ad Alberto Burri. 

"L'iniziativa di Palazzo Strozzi è essenziale nel contesto multiculturale del nostro tempo", ha detto Francesca Lavazza, sottolineando con orgoglio che l'azienda è un ponte sull'Atlantico per cultura e arte. "Ogni anno la Fondazione ci sorprende con argomenti che si ispirano al passato dell'Italia ma sono ancora fondamentali per le riflessioni politiche e sociali di oggi - ha spiegato invece Armstrong - questa volta è toccato alle donne nel Rinascimento e ai primi grandi esempi dell'emancipazione femminile". E per i ragazzi che si apprestano a partire per l'Italia, questo viaggio rappresenta "un'occasione unica". 

"Per noi è la realizzazione di un sogno, siamo grati a coloro che lo hanno reso possibile", ha esultato Fridah Gonzalez, della Brooklyn School for Global Studies.

Il palinsesto di oggi