La politica

Elezioni amministrative 2016, M5s trionfa a Roma

06-06-2016

Virginia Raggi, uscita vincitrice dal primo turno delle elezioni per il sindaco di Roma, si dice 'pronta' a governare. "I romani hanno lanciato un messaggio - dice Raggi -: è solo il primo momento, ma è un momento storico. Potrei diventare primo sindaco donna di Roma. Sono pronta a governare, ci siamo: il vento sta cambiando. Stiamo ricostruendo uno spirito di comunità", detto Raggi.

Virginia Raggi, uscita vincitrice dal primo turno delle elezioni per il sindaco di Roma, si dice 'pronta' a governare. "I romani hanno lanciato un messaggio - dice Raggi -: è solo il primo momento, ma è un momento storico. Potrei diventare primo sindaco donna di Roma. Sono pronta a governare, ci siamo: il vento sta cambiando. Stiamo ricostruendo uno spirito di comunità", detto Raggi.

Per il M5s a Roma è un trionfo, con la Raggi sopra il 35%, sono primo partito della Capitale con il 35,6%. Crollano ilPd (17,2% contro 26,3% del 2013) e  Forza Italia, che incassa appena il 4,2% contro il 13,5% di tre anni fa. Al ballottaggio per la poltrona di Sindaco di Roma Raggi sfiderà Roberto Giachetti, il candidato del Pd che ha superato il primo turno grazie a 'un miracolo', secondo il vicesegretaria Dem Deborah Serracchiani, e ora affronta una prova ancora più difficile: ribaltare un verdetto che l'ondata di protesta anti-Pd sembra aver già scritto. "E' un momento storico, sono pronta a governare", ha detto una Raggi finalmente sorridente nella notte.

"Renzie ha dichiarato in conferenza stampa che ci sono mille nuovi sindaci del Pd. Il caldo gli ha dato alla testa: il Pd ha presentato le sue liste nell'11% dei 1342 comuni al voto in questa tornata, circa 130 e circa la metà di quelli in cui si è presentato il MoVimento 5 Stelle. E' un mentitore cronico e seriale. Il Pd sta scomparendo e Forza Italia è quasi un ricordo". Lo scrive il blog di Beppe Grillo in un post dal titolo "Cambiamo Tutto" a commento del primo turno delle amministrative.

"Non ho mai visto il Presidente del Consiglio dei Ministri così imbarazzato come oggi in conferenza stampa. I cittadini gli hanno restituito il #ciaone?e lui finge di nulla". Lo scrive il M5s Luigi Di Maio su Fb dove commenta la conferenza stampa di Matteo Renzi: "Invece di cambiare registro e iniziare a spiegare agli italiani che ha sbagliato, oggi passa il tempo a vantarsi per i risultati ottenuti nelle uniche città dove il M5s non si è presentato. Contento lui...Matteo, ritorna sulla terra. La tua propaganda non funziona più".

"Il risultato storico di questa giornata (a breve saranno pubblicati i dettagli dei risultati del Movimento 5 Stelle) è dedicato a Gianroberto Casaleggio". Così Beppe Grillo sul suo blog dove ricorda il co-fondatore del Movimento ripubblicando il suo discorso sul palco del V3Day di Genova interpretato da Claudio Gioè e la "sand artist" Gabriella Compagnone davanti ai 50.000 di piazza del Popolo a Roma venerdì 3 giugno. "Grazie Gianroberto!" scrive Grillo.

Per il M5s "è un risultato storico" e ora "cambiamo tutto". Così il blog di Beppe Grillo commenta, a notte alta, il voto delle elezioni comunali e in particolare il risultato dei pentastellati a Roma e Torino. "Un risultato storico!", è scritto a lettere maiuscole per due volte in un post dove si rileva anche che a Savona si profila il ballottaggio, grazie a Salvatore Diaspro, a Bologna Max Bugani "ha raddoppiato i voti delle precedenti elezioni comunali, a Milano con Gianluca Corrado il MoVimento 5 Stelle è passato dal 3% a circa il 10% e a Napoli con Matteo Brambilla dall'1 al 10%". Inoltre "ci sono già alcuni sindaci eletti al primo turno (per ora Fossombrone e Vigonovo)". Insomma, "Il MoVimento 5 Stelle è lento ma inesorabile. Cambiamo tutto!".

Soddisfatta per un "momento storico" ma anche con i piedi per terra in vista del ballottaggio del 19. Così Virginia Raggi ha commentato il risultato ottenuto a Roma al primo turno delle amministrative. Il Movimento cinque stelle esulta e con Alessandro di Battista va all'attaccco di un voto che "per il Pd va male per le politiche di Renzi". E mentre il Pd prova a guardare avanti con Lorenzo Guerini che prova a guardare al bicchiere mezzo pieno e ai molti piccoli comuni dove governerà il centrodestra si divide. Matteo Salvini va all'attacco delle "scelte suicide" compiute da Silvio Berluisconi in diverse città, a partire da Roma.

"È la nostra Rivoluzione gentile, a cui partecipano sempre più persone. Coraggio!", scrive l'esponente del direttorio M5s Luigi Di Maio sul blog di Beppe Grillo.

Il palinsesto di oggi