Dagli USA

Ritrovato il corpo del bimbo attaccato da un alligatore

16-06-2016

Orrore a Disney World, in Florida, dove un bimbo di soli due anni è stato trascinato in acqua da un alligatore mentre giocava in uno dei resort del più visitato parco giochi d'America e del mondo. Una tragedia consumatasi davanti ai genitori del piccolo, che stava giocando sulla riva di uno dei laghi artificiali del Grand Floridian.

Inutile il disperato tentativo del padre di salvarlo. E ancora una volta nel giro di pochi giorni la città di Orlando è teatro di una tragedia che lascia sotto shock un intero Paese. Venerdì scorso l'uccisione dopo un concerto della cantante Christina Grimmie, 22 anni, star del talent show 'The Voice'. Nella notte tra sabato e domenica la strage nel gay club Pulse. Ora la terribile fine di un bambino in un luogo considerato un paradiso per le famiglie.

L'incidente al resort Grand Floridian ha così trasformato in un incubo la tipica vacanza della tipica famiglia media americana, che sceglie il mondo ovattato di Disney World per un relax all'insegna del solo divertimento. Una famiglia del Nebraska, padre, madre e due figli. Tutti si trovavano lungo le rive del lago quando è spuntato improvvisamente l'alligatore, che ha attaccato il più piccolo. Il padre ha provato a strapparlo dalle fauci dell'animale e si è gettato in acqua, ma ogni sforzo si è rivelato inutile. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi. Le ricerche sono andate avanti per tutta la notte, il corpo del piccolo alla fine è stato trovato. 

Violente sono scoppiate le polemiche per una tragedia che poteva essere evitata. Sulla riva del lago c'era solo un cartello 'No Swimming'. Un semplice divieto di balneazione, senza alcuna segnalazione sulla possibile presenza di alligatori. Non c'era poi alcuna recinzione: ma le autorità hanno risposto dicendo che gli alligatori si muovono liberamente sia su terra che in acqua, e ciò rende vana la perimetrazione di aree recintate. Secondo gli esperti, attacchi simili sono rari perché gli alligatori non si cibano di essere umani: dal 1948 però in Florida sono 8 i bambini che hanno fatto la stessa fine del bimbo di Disney World. E in 68 anni le vittime sono state 23 su 257 attacchi. Tuttavia in questo caso c'è la possibilità che l'animale abbia potuto scambiare il corpicino del bambino per un altro animale. Qualcuno del personale della struttura ha anche sottolineato che gli ospiti ignorano le regole e gettano dalle finestre cibo agli alligatori, attirando quindi la loro presenza. L'attacco nel resort della Disney è il secondo da parte di un animale nei confronti di un bambino in poche settimane. A fine maggio, nello zoo di Cincinnati, un gorilla è stato ucciso dopo aver trascinato un bimbo di 3 anni caduto nella zona recintata.

Il palinsesto di oggi