Le poesie

I.O.P. (*)

di Nino Del Duca

16-07-2007

"Vicie', tieni ‘na faccia pensierosa,

che t'è succièso, hai perso qualche cosa?"

"Niente, Cicci', nun m'è succièso niente,

ma ho letta una notizia sul giornale

ca nun è bella e me fà preoccupa',

ma no pe' me, io ormai ho una certa età".

" ‘E che se tratta? Io pure songo anziano,

nuie stammo ‘ncopp' ‘o stesso scannetièllo,

pirciò cu' mmico te puo' cunfida'..."

"Si ‘o vvuo' sape', se tratta ‘e ‘n argomento

di cui si parla spesso nei giornali,

è uno sconcio che dura ‘a troppo tiempo

ma che la gente non approfondisce

e non protesta pe' farlo elimina'.

Gli esperti ca s'intendono ‘e ‘sti ccose

l'hanno chiamato "IOP", e ‘sti tre lettere

nascondono l'orrenda verità

ca, si ‘o fatto continua, fra non molto

l'uòmmene ‘ovère sarrànno poche e niente

e parìcchie guagliùne c'hanna nàscere

so' destinati a essere "qua-qua".

"Vicie', che vvàie dicènno...Che sì pazzo?

Si sarrìa ovèro fosse ‘na schifezza!

Comm' ‘o ssòlito tùio, vuo' esaggera'."

"Cicci', chill' ‘e scienziàte hanno spiegato

che l'uomo stà perdendo il suo potere

di procreare, perchè dentro al seme

chelli cellule fatte a serpentièllo,

pe' bbia di questo IOP maledetto,

so' addeventàte meno d' ‘a  mmità.

E ‘a colpa sai ‘e chi è?  Proprio d' ‘a nosta

ca ce ne strafuttìmmo - Chistu IOP

significa ca mò l'inquinamento

ha messo in crisi la tua virilità

e fà veni' tant'ate malatìe

che possono mandarti all'Aldilà".

"Vicie', capisco, ma ciert'ati vvòte

mi dici: "Siamo troppi sulla terra".

In questo modo me ‘mbruoglie ‘e cerevèlle

e io nun saccio cchiù c'àggia penza'."

"Cicci', pur'io me sento assai perplesso...

Da un lato sono triste e me dispiace

se l'uomo perde le sue capacità,

ma, d'altro canto, cu' ‘sti chiar' ‘e luna,

miliarde ‘e ggente, cumm ‘e ddaie a mangia'?

‘A meglia cosa, se Dio ce dèsse ‘e lùme,

fosse ‘e non inquinare la natura

e stàrce attiente, dint'‘a stanza ‘e lietto

quanno facìmmo ...chelli cose llà".

I.O.P. = Inquinanti Organici Persistenti - Hanno ridotto a meno della metà gli spermatozoi nel liquido seminale e inducono la nascita di bambini con organi genitali atrofizzati o mancanti.

 

Il palinsesto di oggi