Dal Mondo

Bruxelles. Estremisti di destra in piazza

27-03-2016

 

 

BRUXELLES. Tensioni tra polizia e un gruppo di circa 450 tifosi di calcio, soprattutto estremisti di destra, a Place de la Bourse, a Bruxelles. La polizia in assetto antisommossa ha effettuato una decina di fermi. La polizia ha riaperto gli accessi alla piazza dove la situazione è tornata sotto controllo. 

Quasi tutti vestiti di nero, molti indossavano cappucci e passamontagna e facevano il saluto romano. Molti di loro venivano da Vilvorde e da Anversa nonostante lo stop ed il conseguente divieto delle autorità alla 'Marcia contro la paura'. Molti - riportano i media belgi - erano ubriachi. "Sono scandalizzato da questi farabutti che vengono a provocare gli abitanti di Bruxelles sul luogo dell'omaggio alle vittime": così il sindaco Yvan Mayeur. 

"Siamo stati avvertiti ieri della loro possibile venuta, e constato che nulla è stato fatto per impedire di venire", ha aggiunto. "Mi aspetto una reazione del Governo federale", ha concluso.

Intanto almeno 13 persone sono state fermate in Belgio in seguito ad una raffica di nuovi blitz della polizia effettuati ieri a Bruxelles e nelle città di Malines e Duffel. Lo riferisce la Procura belga citata dai media. 

Le operazioni antiterrorismo sono state 13: 3 a Bruxelles, 4 a Malines, 3 a Laeken, e le altre tra Duffel, Molenbeek e Anderlecht. Delle 13 persone fermate 4 sono ancora detenute mentre altre 9 sono state rimesse in libertà.

L'Isis rivendica in un nuovo video - dopo quelli apparsi venerdì sera - le stragi di Bruxelles. Nelle immagini appare Hicham Chaib di Anversa. Lo riferiscono i media belgi e il Site, il sito di monitoraggio del jihadismo sul web. 

Secondo il Site, l'uomo fa parte del gruppo dello Stato islamico nella provincia siriana di Raqqa. Il video, riferisce De Staandard, comincia con nuove minacce in francese secondo cui gli attacchi del 22 marzo sono stati solo "un assaggio". L'uomo poi si esprime in fiammingo, prima di giustiziare un prigioniero, definendolo 'una spia dei crociati'. 

L'uomo ferito e fermato venerdì a una fermata del trama a Schaerbeek, nell'ambito dell'inchiesta sull'attentato sventato ad Argenteuil in Francia, è stato formalmente arrestato e accusato di partecipazione ad attività di un gruppo terroristico. 

Lo riferisce la procura federale belga all'agenzia Belga, ma non conferma che si tratti di Abderahman Ameroud, l'algerino condannato per complicità nell'omicidio del comandante afghano Massoud nell'anno 2001.

Il palinsesto di oggi