Le poesie

L'Italia cambierà?

di Nino Del Duca

14-09-2008

qualcuno và dicenno ca l'Italia
‘int' a ‘nu paro d'anne cambierà...
d' a coppa a sotto, sulo sciure e rose
e gli italiani, cu ‘e facce sorridenti,
se scetarrànno allère, ogne matìna
pecchè i loro problemi quotidiani,
accuminciànno da ‘o ccafè ‘int ‘o lietto,
sono stati risolti, uno per uno,
con molto acume, proprio ‘a chillu llà.

Affitto, tasse, scuole, gli ospedali,
l'immigrazione, la criminalità,
insomma tutto quello che và male,
con il suo genio e la sua onnipotenza,
lui ha proclamato che lo cambierà.

La vita scorrerà lieta e serena
dint' ‘a ‘n'Italia chiatta e benestante,
si te serve qualcosa, in un istante,
lui, sorridendo, te lo porgerà:

"A me scoccia ‘sta tassa ‘e successione..."
"L'aboliremo, nun te preoccupa'!"

"Tengo certe pendenze giudiziarie..."
"Ci ho già pensato, farò un'amnistia!"

"Tutti i programmi d' ‘a televisione,
quando parlano ‘e guaie e distruzioni
so' deprimenti, danno malinconia..."

"Faremo in modo che tutte le emittenti
mandino in onda solo barzellette,
partite ‘e calcio e seni saltellanti,
tutti i telegiornali tali e quali,
ossequiosi e osannanti al mio governo,
così nisciuno se mette a critica'.

Siamo solo al principio, e i primi approcci
già ce fanno accapi' quel che avverrà.
Le promesse verranno disattese
(e diranno ca ‘a colpa è ‘e chilli llà
che hanno lasciato i conti disastrati).

Tutti i problemi resteranno tali
(cchiù so' i problemi, cchiù le opportunità
pe' chi se pò mmisca' cu ‘e mmane ‘a dinto)
risolverli, a chi campa c' ‘a politica,
sarebbe sulamente scemità.

Faranno finta di cambiare tutto
per fare in modo, come è risaputo,
(lo diceva un famoso romanziere)
che niente cambi, pecchè ‘a zezzenella
è stata e restarrà sempe assai doce
pe chi se trova ‘a coppa  e, apprufittànno
d'‘a buona fede ‘e chi ce l'ha mannàto,
naturalmente, mò ca c'è arrivato,
cerca ogne mezzo pe' se sistima'.

L'Italia cambierà? Quel che è sicuro
è che ‘a ggente in Italia, fra non molto,
passate ‘e fumme ‘e chesta ‘mbriacatura,
se guarderanno in faccia e si diranno:
"Che fregatura! Chi ce l'ha fatto fa'?

Il palinsesto di oggi