I consigli di Laura

La sorella spende troppo e per ripicca alle sue critiche va al contrattacco

11-11-2007

Cara Laura,
ho una sorella immatura che mi dà sempre del filo da torcere.
È più giovane di me di cinque anni e non si rende conto che vive in modo... smisurato.
Spesso cerco di farla ragionare spiegandole che dovrebbe viver in modo più consono alle sue possibilità economiche ma lei mi risponde che è "giovane" (ha 27 anni), lavora ed è in grado di pagare le sue... stravaganze senza chiedere aiuto a nessuno. Secondo lei con questa risposta io dovrei starmi zitta. Non si rende conto che cerco di proteggere il suo futuro: senza risparmi in questo Paese non si va da nessuna parte.
Ma il motivo di questa lettera non è questo. Le ho solo raccontato quello che secondo me ha scatenato il suo comportamento nei miei riguardi. Comportamento, a dir poco, per niente logico. Ultimamente, infatti, non fa altro che criticare tutte le mie scelte di vita. Se io e mio marito decidiamo di andare in vacanza lei ha sempre qualcosa da ridire. Se compriamo un divano o qualsiasi cosa per la casa, eccola ancora a criticare insinuando che sono spese futili. Non le racconto quello che ha detto quando abbiamo deciso di comprare una televisione "plasma" di cinquemila dollari. Non se la smetteva più.
Ma insomma, Laura, le sembra un ragionamento logico? Da una persona che non fa altro che sperperare il suo denaro. Come crede che dovrei mettere fine a questa situazione? In attesa,
Roberta

 


Cara Roberta il consiglio che posso darle è quello di non intromettersi più nelle spese di sua sorella. È ovvio che la sua sia una strategia per darle... pan per focaccia.. D'altronde se sua sorella riesce a pagare per i suoi capricci non vedo perché lei debba darle filo da torcere. Ognuno vive la propria vita come meglio crede. I risparmi? È vero, sono importanti. Ma verrà il momento in cui lei stessa se ne renderà conto. Fino a quel momento...


Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,
55 Bergenline Ave., Westwood, N.J., 07675

Il palinsesto di oggi