L'Articolo

L'Inter non si ferma

20-12-2007

REGGIO CALABRIA. Anche in Coppa Italia l'Inter non perdona e marcia come un rullo compressore. Pur non schierando tutti i titolari, e con l'inserimento di alcuni elementi della Primavera (Balotelli e Fatic), i nerazzurri non hanno faticato più di tanto a battere la Reggina con un perentorio 4-1, frutto di una superiorità assoluta ed evidente.

L'undici di Ulivieri, comunque, pur surclassato dalla superiorità dell'avversario, non si è mai arreso ed ha giocato con impegno e generosità, grazie anche ad un'ottima prestazione di Cozza. Gli amaranto hanno dimostrato di avere la possibilità di risolvere quella crisi di gioco e di risultati che, in campionato, sta costando loro l'ultimo posto in classifica.

L'undici di Mancini, da parte sua, con la netta vittoria di ieri sera, ha praticamente ipotecato il passaggio ai quarti di finale. La gara, disertata dai tifosi amaranto (sugli spalti ce n'erano appena mille), ha offerto alcuni spunti gradevoli, ma la "corazzata" nerazzurra, in realtà, non ha mai avuto problemi. La Reggina ha comunque giocato con disinvoltura e ha rodato, davanti ad un avversario di alta levatura, quei meccanismi di gioco che dovrà applicare domenica prossima in occasione dell'impegnativo confronto in casa col Catania.

Una partita che gli amaranto dovranno vincere se vogliono sperare di risalire qualche posizione in classifica. Nell'Inter ottima la prova del giovane della Primavera Balotelli, autore di una doppietta con la quale ha dimostrato le sue ottime capacità. Dopo che la Reggina tenta di mettersi in evidenza con qualche azione che non produce alcuna risultato, l'Inter passa in vantaggio al 14' con Crespo, che insacca con un preciso colpo di testa su calcio d'angolo battuto da Solari. Poco più di un quarto d'ora dopo, al 30', i neroazzurri raddoppiano. Balotelli prima tenta di realizzare con un colpo di testa. Novakovic respinge, ma il pallone viene raccolto ancora da Balotelli, che insacca con un tiro potente.

Nel secondo tempo, al 5', la Reggina accorcia le distanze con Pettinari. Montiel irrompe in area dell'Inter e calcia perentoriamente a rete. Orlandoni è pronto a respingere, ma non può far nulla sul tiro di piatto sinistro di Pettinari. Le speranze della Reggina di recuperare la partita, però, dopo avere accorciato le distanze, durano poco.

Al 17', infatti, arriva la terza rete dei nerazzurri con Solari, il cui tiro non viene trattenuto da Novakovic. Nel finale ancora Balotelli in evidenza: al 35' il portiere amaranto, in uscita, gli nega il raddoppio. Ma cinque minuti dopo il giovane talento interista si prende la rivincita: ruba palla, inserendosi in un balbettante scambio difensivo tra Cherubin e Novakovic, ed insacca a porta vuota.

 

Il palinsesto di oggi