La città

Trovato il corpo di Tyler Clementi. Lo studente suicida dopo il video gay

di Francisca De Candia

01-10-2010

Il corpo ritrovato mercoledì a nord del Washington Bridge è quello di Tyler Clementi, 18 anni, matricola della Rutgers University.

L'esito dell'autopsia è stato reso noto ieri dalle autorità. Mancava solo il cadavere del ragazzo a dare conferma di ciò che purtroppo già si sapeva. Clementi si è gettato dal GW Bridge presumibilmente la notte del 22 settembre: a spingerlo a togliersi la vita la diffusione su internet di un video in cui aveva rapporti sessuali con un altro ragazzo.

"Se fosse stato a letto con una donna, tutto questo non sarebbe mai successo", ha commentato Lauren Felton, 21 anni di Warren.

Ed è su questo punto che si sta scatenando l'attenzione dei media e dell'opinione pubblica.

"E' intollerabile, è sconcertante. Sembra che essere gay sia qualcosa di sbagliato e che può essere considerato comico, una cosa da ridere" ha detto Jordan Gochman che non conosceva neppure il compagno di università suicida.

Circa 100 persone si sono riunite mercoledì notte per una veglia, all'interno del campus.

I gruppi per i diritti dei gay sostengono che il suicidio di Tyler Clementi è il perfetto esempio del problema che stanno cercando di combattere da tanto tempo: persone giovani che arrivano a togliersi la vita per il fatto di essere tormentati riguardo la loro sessualità.

Così è stato per Tyler, un ragazzo molto timido e schivo; un ragazzo tranquillo, che amava suonare il violino.

Aveva lasciato un messaggio sulla sua pagina personale di Facebook, il suo status alle 8.42 p.m. del 22 settembre era stato aggiornato così: "Jumping off the gw bridge sorry".

Questa frase potevano leggerla solo le persone che risultavano come suoi "amici" sul social network.

E ora in tanti si sentono in colpa, si chiedono se avrebbero dovuto prendere sul serio quella frase e magari poter evitare in qualche modo la tragedia.

Anche se il giovane violinista di Ridgewood non aveva ancora veri amici nella nuova scuola, la sua morte ha suscitato grande indignazione tra i compagni.

Tutto era cominicato la sera del 19 settembre con un messaggio su Twitter, altro social network americano, in cui il compagno di stanza di Tyler, Dharun Ravi, avevo scritto: " Il mio roommate mi ha chiesto la stanza fino a mezzanotte. Sono andato in camera di Molly e ho acceso la mia webcam. E ho visto lui farlo con un ragazzo. Yay!". Dharun e Molly hanno poi messo il video su internet. Ma non bastava: Ravi aveva cercato di filmare un secondo incontro, il 21 settembre, il giorno prima del suicidio di Tyler Clementi.

Raccogliere o guardare immagini sessuali senza il consenso delle persone riprese è un crimine di quarto grado.

La diffusione e trasmissione delle stesse immagini costituisce un reato di terzo grado che prevede una condanna alla reclusione fino a 5 anni. Ed è questa la pena che rischiano le due matricole della Rutgers University.

 I pubblici ministeri stanno cercando di determinare quali sono state le ragione che hanno portato i due ragazzi a nascondere quella telecamera: il prosecutor di Middlesex County, Bruce Kaplan, ha detto che la motivazione sarà cruciale per stabilire se ci sono stati pregiudizi riguardo la sessualità di Clementi; in questo caso, infatti la posizione di entrambi si aggraverebbe.

 

Il palinsesto di oggi