I consigli di Laura

Repubblica in Italia? Forse è meglio la monarchia

21-11-2010


Cara Laura,

"chi lascia la strada vecchia per la  nuova sa quel che lascia ma non nonsa quel che trova"!

È un vecchio proverbio che azzecca bene la situazione degli italiani.

Nel lontano 1946 l'Italia scelse la Repubblica tramite il referendum. Decisione carata!

Da notare che le repubbliche  nascono con le barricate e non con i referendum! In tutti questi anni che frutto ha dato agli italiani la Repubblica? Niente di buono! Scandali, marioliggine, ministri con promesse false, turlupinatori e al di più in 64 anni fino ad oggi ci sono voluti più di cinquanta governi per governare gli italiani! Per me un ritorno alla monarchia sarebbe la migliore scelta per salvare il pudore dell'Italia!

Con stima,

F. Della Monica

Caro amico,

come più volte ho detto io non mi interesso molto di politica, ma secondo me il problema di un governo non ricade sulle ideologie ma sugli uomini. Se gli uomini a dirigere un Paese sono "turlupinatori", come lei dice, non credo che Repubblica o Monarchia faccia granché di differenza.

 

La situazione Rai International

Ciao Laura,

mi sono stancata di leggere lettere contro la Rai International. Chi vuole più sport, chi più varietà, chi più film, non sono mai contenti. Sono convinta che se avessero la "créme-de-la-créme", cioè il meglio, avrebbero sempre qualcosa da ridire. È nella natura degli italiani. Di tutto il mondo. In Italia si lamentano sempre e poi stanno meglio di tutti. Adesso ce l'hanno sù con gli orari dei programmi, non sanno a cosa attaccarsi  per  lamentarsi. Ma la smettessero e ringraziassero il cielo di avere la possibilità di avere una televisione con programmi italiani, come giustamente ha fatto notare un lettore. Scusi lo sfogo,

Margherita

Cara Margherita, ha ragione sulle lamentele ma come dico sempre, è impossibile accontentare tutti.

Scrivete a: Laura, c/o America Oggi.

475 Walnut St., Norwood, N.J. 0764

Il palinsesto di oggi