Dagli USA

Grilli negli USA per rassicurare gli investitori: "L'Italia è sulla strada giusta"

14-12-2012

NEW YORK. Il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) promuove il premier Mario Monti e le sue "coraggiose" riforme: "L'Italia è sulla strada giusta e bisogna continuare su questa strada".

I mercati "ci mostrano che siamo nella giusta direzione": le riforme varate da Monti devono "continuare, non importa quale governo ci sarà. Bisogna andare avanti con l'agenda di Monti che è l'agenda dell'Europa ", afferma il ministro dell'Economia Vittorio Grilli che, in un'intervista a Bloomberg, "smorza le preoccupazioni" sull'incertezza politica ed economica in Italia.

Grilli, senza entrare nel merito delle prossime elezioni, precisa: "La situazione in Italia si sta stabilizzando", l'incertezza accompagna tutte le elezioni, in Italia "c'e consapevolezza di quello di cui il paese ha bisogno". Senza sbilanciarsi su una possibile candidatura di Monti, che a Bruxelles riceve il pressing sia del Ppe che dei Socialisti europei, "é difficile dire se lo farà". "E' il mio premier e sarei contento se decidesse di impegnarsi di più nei confronti del paese" aggiunge, mettendo in evidenza come il peggio della crisi in Italia e in Europa "é passato".

Il paese - afferma Grilli - "non ha bisogno di aiuti: non abbiamo gap fiscali da colmare, abbiamo un'agenda credibile e una posizione fiscale fra le migliori al mondo". E spiega: una riduzione del rapporto deficit pil del 4% l'anno in Italia è possibile con una crescita nominale al 3% che consentirà un calo del debito del 3%. Un altro 1% arriverà dalle privatizzazioni, su cui l'Italia è credibile. A promuovere Monti è anche il Fmi. "Monti ha preso misure coraggiose per migliorare" i conti e ha dato il via a importanti riforme strutturali, afferma il portavoce del Fondo, Gerry Rice. "Noi riteniamo che sia essenziale continuare ad attuare" le misure decise "per assicurare la sostenibilità e rilanciare la crescita. L'Italia ora è sulla strada giusta e bisogna continuare su questa strada".

"Monti ha adottato misure giuste sul fronte della crescita, della sostenibilità e nell'assicurare gli aggiustamenti di bilancio, accelerando la riforma del mercato dei prodotti" e la creazione di lavoro, anche per i giovani. "E' importante attuare le misure iniziate da Monti".

Una posizione quella del Fmi che conferma quanto espresso nell'ultimo Article Iv sull'Italia e che sembra lasciar trapelare timori sulla possibilità che si lasci la strada intrapresa. Nell'ultimo rapporto sullo stato di salute del Belpaese, il Fmi aveva anche lanciato un avvertimento: "Senza le riforme necessarie, la crescita potenziale continuerà a restare debole", pregiudicando ogni possibilità di una seria ripresa dell'economia. "Assicurare stabilità e crescita in Italia - affermava il Fmi - richiede non solo mantenere lo slancio per le riforme, ma anche progressi a livello europeo nel rafforzare la moneta unica".

 

Il palinsesto di oggi