I consigli di Laura

Un serio problema con il pappagallino

28-07-2015

 

 

Cara Laura,

è proprio vero che "ogni bel gioco dura poco" come dice il vecchio adagio. Io  mi chiamo Liz (abbreviativo americano di Elisabetta) sono segretaria d'azienda e da tre anni ho stretto una relazione sentimentale con un uomo e, siccome io volevo un "pet"in casa, invece di cani o gatti, entrambi optammo per  un  pappagallo, di quelli che possono imparare a parlare. Infatti  sono stata io stessa a insegnare a questo grazioso volatile come chiamare il mio compagno, salutandolo per nome "buongiorno Roberto".

Purtroppo, così come le cose belle che durano poco, anche la mia convivenza con Roberto  ha avuto fine e, per un bel po' sono rimasta io sola col pappagallino.  Da poco, comunque ho allacciato rapporti sentimentali  con un altro amico, anche lui di origine itaLiana, che si chiama Giovanni. Ora, sto cercando da quando vivo con Giovanni, di insegnare a Cocorito (il pappagallo) a dire "buongiorno Giovanni" ma lui continua a dire "Buongiorno Roberto" e non sembra abbia voglia di cambiare.

Capisco che non è una situazione molto drammatica, ma, a lungo andare ho paura che possa interferire con la mia relazione con Giovanni. A volte certe piccole cose possono avere delle serie conseguenze che possono alterare una situazione piacevole cambiandola in una piuttosto incresciosa.

Liz V.

Cara Liz,

Io avevo un'amica che aveva questo bellissimo pappagallo variopinto, regalatole da un suo amico che era stato nel Madagascar. Ma questo bell'esemplare era una vera compagnia per la mia amica che a volte aveva delle comiche conversazioni con il volatile. Ora, suppongo che la possibilità di apprendere ulteriori espressioni da parte del tuo pappagallino sia piuttosto limitata. Ad ogni modo, se il tuo compagno ti vuole bene non sarà certo scoraggiato da un uccello spiritoso.

        Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,

75 Walnut Street, Norwood, N.J., 07648

 

Il palinsesto di oggi