Cultura

Il baritono Maestri tra cucina e Met

29-02-2016

 

NEW YORK. Cuoco e cantante: il baritono Ambrogio Maestri unirà le sue due passioni a New York dove il 4 marzo debutterà al Met come Don Pasquale di Donizetti e due giorni prima ad Eataly parteciperà a una cena tutta lombarda con Lidia Bastianich, che è fra i fondatori di Eataly Usa e in Italia giudice di Masterchef junior. Il tutto in attesa, ad aprile, di tornare a vestire i panni di Falstaff (ruolo in cui ha già cantato più di 200 volte) a Chicago con Riccardo Muti. 

I posti per poter cenare con la mamma di Joe Bastianich e con il baritono di Pavia, scoperto proprio mentre cantava nel ristorante della sua famiglia, sono già esauriti. Bresaola, risotto alla milanese e ossobuco seguiti da sbrisolona i piatti in menu per raccontare la tradizione culinaria lombarda. 

Al Metropolitan, ormai Maestri è di casa: a gennaio proprio qui ha cantato la parte di Alfio nella Cavalleria rusticana. "Dopo L'elisir d'amore e Falstaff, Don Pasquale è la terza opera comica che canto al Metropolitan" ha detto Maestri che è al debutto assoluto nel ruolo. 

"Mi hanno concesso un lungo periodo di prove - ha spiegato - e molti maestri collaboratori a disposizione: insomma tutto ciò che serve per potermi appropriare di questo personaggio al quale, un po' come è successo per Falstaff, mi sento particolarmente vicino, e che spero di poter cantare molte altre volte". 

Dopo il Don Pasquale con la regia di Otto Schenk e la direzione di Maurizio Benini tornerà come Falstaff - dal 21 al 26 aprile in forma di concerto - insieme alla Chicago Symphony Orchestra diretta da Riccardo Muti. 

Il palinsesto di oggi