Dal Mondo

Terrore a Bruxelles, kamikaze e bombe Isis all'aeroporto e in metropolitana

22-03-2016

La capitale belga sotto attacco terrorista rivendicato dall'Isis questa mattina. Almeno 26 morti in due attacchi distinti all'aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles, anche vicino alla sede della Commissione Ue. Due esplosioni all'aeroporto, almeno 11 morti. Le bombe nell'area delle partenze verso gli Stati Uniti. Scalo chiuso, voli deviati su Charleroi. Almeno 15 morti negli attacchi alla metropolitana.

La capitale belga sotto attacco terrorista rivendicato dall'Isis questa mattina. Almeno 26 morti in due attacchi distinti all'aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles, anche vicino alla sede della Commissione Ue. Due esplosioni all'aeroporto, almeno 11 morti.  Le bombe nell'area delle partenze verso gli Stati Uniti. Scalo chiuso, voli deviati su Charleroi. Almeno 15 morti negli attacchi alla metropolitana.

Bruxelles: media, l'Isis rivendica gli attacchi - L'Isis rivendica gli attacchi di Bruxelles attraverso l'Amaq News Agency, network vicino allo Stato islamico. Lo riferisce l'agenzia russa Tass

Il bilancio provvisorio degli attentati di Bruxelles è di 26 morti e oltre 130 feriti, di cui parecchi in gravi condizioni. Il ministro belga della Sanità, Maggie de Block, ha detto che all'aeroporto sono rimaste uccise 11 persone e ferite 81. Mentre per quanto riguarda la metro Malbeek, la società dei trasporti della città (Stib) ha detto che ci sono 15 morti e 55 feriti 

Società metro, 15 morti in attentato - Quindici morti, 10 feriti gravi e ed altri 45 feriti più leggeri: questo il primo bilancio dell'attentato che ha colpito la metro di Bruxelles nella stazione di Maelbeek fornito dalla Stib, la società che gestisce i trasporti pubblici nella capitale belga

Bruxelles: media, perquisizioni in corso, caccia a 5 sospetti - Diverse perquisizioni sono in corso nella regione di Bruxelles. Lo si è appreso dai media locali, secondo i quali le operazioni sono state lanciate dalle forze dell'ordine per seguire la pista 'calda' degli autori degli attentati di oggi. Una "vasta caccia all'uomo riguardante cinque sospetti individuati dalle immagini della videosorveglianza" è attualmente in corso a Bruxelles: lo afferma Claude Moniquet, l'esperto antiterrorismo di I-Télé, intervistato in diretta dalla capitale del Belgio. 

Ambasciatore Grassi, per ora no italiani in ospedali - "Noi ci stiamo già attivando presso gli ospedali, fino adesso nessun ospedale di quelli che abbiamo contattato ci ha comunicato la presenza di italiani ma questo non è un dato definitivo". Lo ha detto l'ambasciatore d'Italia a Bruxelles, Vincenzo Grassi a Tv2000. "La rete cellulare in Belgio - ha aggiunto - funziona molto male, diversi ospedali sono subissati di chiamate e noi stessi abbiamo difficoltà a rispondere all'insieme dei quesiti che arrivano in ambasciata. E' una situazione ancora molto confusa".

Alitalia, cancellati tutti voli di oggi da e per Bruxelles - A seguito delle esplosioni verificatesi a Bruxelles, Alitalia ha cancellato tutti i voli odierni da e per Bruxelles. L'aeroporto della capitale belga resterà chiuso fino a nuove indicazioni. Lo si legge in una nota della compagnia, che sta fornendo ai passeggeri tutta l'assistenza necessaria e offre la possibilità di modificare l'itinerario di viaggio. Il volo AZ 148 da Milano Linate a Bruxelles, già in volo al momento delle esplosioni, è atterrato al vicino aeroporto di Liegi alle 8:33. Quattordici passeggeri hanno chiesto e ottenuto il trasferimento via terra per Bruxelles. Tutti gli altri sono ritornati a Milano con lo stesso aereo che è atterrato a Linate alle ore 11:30. Il volo AZ 157 Bruxelles-Roma è decollato regolarmente da Bruxelles questa mattina alle 7:12 ed è atterrato a Roma Fiumicino alle ore 9:02. Alitalia - prosegue la nota - conferma che nessuno fra il personale della compagnia è stato coinvolto dalle esplosioni. I passeggeri prenotati sui voli Alitalia da e per Bruxelles fra oggi 22 marzo e Giovedì 29 marzo possono modificare l'itinerario senza penali o chiedere il rimborso del biglietto. La compagnia ha anche attivato numeri speciali per fornire informazioni: 800650055 dall'Italia (numero verde); +39.06.65649 per i passeggeri che chiamano dall'estero. 

Media, chiusa frontiera Belgio-Francia - La frontiera tra Francia e Belgio è "totalmente chiusa" in seguito alle esplosioni di Bruxelles: è quanto riferisce una fonte di Thalys, il consorzio ferroviario che gestisce i collegamenti ferroviari ad alta velocità tra Belgio, Olanda e Germania, interpellato da una giornalista di Libération. La chiusura del confine è stata decisa dalle autorità del Belgio e riguarda sia il traffico ferroviario sia il traffico stradale.

Bloccati treni tra Germania e Belgio - È stato interrotto il traffico ferroviario fra Aquisgrana e Bruxelles, alla frontiera fra Germania e Belgio. I treni provenienti da Francoforte e Colonia e diretti in Belgio vengono fermati nella stazione di Aquisgrana. Lo ha reso noto un portavoce delle ferrovie tedesche, aggiungendo che il blocco resterà probabilmente in vigore l'intera giornata.

Bruxelles: evacuata università ULB - L'università ULB (Université libre de Bruxelles) con oltre 20mila studenti in tre campus, è stata interamente evacuata. Lo hanno deciso le autorità.

Centro crisi belga, non usate cellulari, rete satura - Il centro di crisi belga raccomanda via twitter di non usare il telefono cellulare, ma solo gli sms o le reti sociali per comunicare visto che la rete è satura.

Francia dispiega altri 1.600 agenti - "Ho deciso di dispiegare 1.600 tra agenti e poliziotti in diversi punti del territorio" della Francia: lo ha detto il ministro francese dell'Interno, Bernard Cazeneuve, nel corso di una dichiarazione stampa a Parigi.

Hollande, colpita l'intera Europa - "Con gli attacchi di Bruxelles è stata colpita tutta l'Europa": lo ha detto il presidente francese, Francois Hollande.

Il palinsesto di oggi