Dagli USA

Blackwater. Condannati quattro "contractor"

22-10-2014

 

 

WASHINGTON. La giustizia americana ha riconosciuto colpevoli di omicidio volontario, e in un caso anche premeditato, quattro ex-contractor della Blackwater che nel 2007 a Baghdad uccisero 17 iracheni, quasi tutti civili inermi. L'entità delle condanne per il "massacro di piazza Nisour", che contribuì a far crescere il risentimento degli iracheni contro gli americani, sarà annunciata in seguito.

Alla sbarra di fronte a un tribunale federale di Washington sono quattro ex dipendenti della società di sicurezza privata statunitense Blackwater Worldwide, proprio in seguito a quell'eccidio ribattezzata Xe Services e, da fine 2011, "Academi".

Per il principale imputato, Nicholas Slatten, è stata confermata l'accusa di omicidio premeditato mentre gli altri tre - Paul Slough, Evan Liberty e Dustin Heard - sono stati ritenuti colpevoli di omicidio volontario. I quattro uomini, in quel 16 settembre, erano di scorta ad un diplomatico americano nella capitale irachena quando aprirono il fuoco con armi automatiche compiendo la strage di almeno 14 civili innocenti. La vicenda ebbe all'epoca grande eco e pesanti ripercussioni, esacerbando ulteriormente i sentimenti anti-americani già forti in tutto l'Iraq.

La Blackwater, una delle "Private Military Company" più importanti al mondo, era già da tempo sotto la lente di ingrandimento del Dipartimento di Stato che aveva inviato un team di due ispettori per verificare i "discutibili" metodi della società. Questa, dopo le invasioni americane dell'Afghanistan e appunto dell'Iraq, aveva ottenuto contratti per miliardi di dollari proprio dallo stesso Dipartimento di Stato e dalla Cia.

Gli uomini della Blackwater si considerano "al di sopra della legge", scrisse allora il capo dei due ispettori inviati da Washington, Jean Richter. L'ex-Blackwater è il principale contractor del Dipartimento di Stato, cui fornisce quasi mille uomini per lo più assegnati a operazioni di protezione di diplomatici in zone di guerra.

Nel 2004 peraltro era stata l'uccisione di quattro operatori della Blackwater in un'imboscata a spingere le forze militari statunitensi ad avviare un'ampia operazione per riprendere il controllo militare sulla zona sfociata nella cosiddetta "Battaglia di Falluja".

 

Il palinsesto di oggi