I consigli di Laura

A proposito di suoceri impossibili...

05-04-2016

 

Cara Laura,

sono sposata con un uomo meraviglioso. Nonostante venga da una famiglia molto benestante, lui è sempre stato modesto e una persona con I piedi per terra. L'influenza della sua famiglia gli ha aperto molte porte e offerto molte opportunità. E di questo lui è molto grato ai suoi genitori. Ma le garantisco che anche senza la loro influenza avrebbe lo stesso avuto successo in quanto è un uomo molto colto e intelligente. Infatti oggi ha un lavoro di grande responsabilità in una ditta molto importante. Lavoro che ha ottenuto grazie alle sue possibilità. I genitori non ne sapevano nulla e sicuramente a loro questo non è andato giù. Loro sono persone molto snob, egocentriche e competitive. Criticano tutto e tutti, specialmente il figlio maggiore che è una cara persona. Tutto questo, ogni volta che ci incontriamo, crea delle situazioni  e conseguenti discussioni per cui non si riesce MAI a trascorrere una serata insieme in modo pacifico. Mio marito cerca di essere paziente con loro in quanto sa bene che alla loro età non c'è possibilità che possano cambiare.

Laura, ha qualche consiglio su come agire con "drama queens" (e per questo anche kings). A parte questo loro atteggiamento molto antipatico,  alla fin fine sono brave persone. Purtroppo non sanno godersi la vita e... non la fanno godere agli altri...

Nora

Cara Nora,

usualmente le persone che si comportano come i suoi suoceri e amano criticare tutto e tutti hanno problemi di self estime, autostima, per cui sono molto insicuri. Mettere giù gli altri è un modo per gonfiare il proprio ego e sentirsi così superiori. Quando iniziano le danze, alias cominciano a criticare la persona di turno, cercate, in modo calmo e piacevole, di cose positive sulla povera vittima.  Questo atteggiamento vedrà che "rovinerà" il loro gioco e alla fine taglierà corto il loro... sproloquio.

Scrivete a: Laura, c/o America Oggi,

475 Walnut Street, Norwood, N.J., 07648     

Il palinsesto di oggi